Notizie Notizie Mondo Buffett alza la posta su Apple, Soros la azzera. Titoli FANG, BofA e Wells Fargo: cosa stanno facendo gli hedge fund

Buffett alza la posta su Apple, Soros la azzera. Titoli FANG, BofA e Wells Fargo: cosa stanno facendo gli hedge fund

Se Warren Buffett continua a scommettere su Apple – nel terzo trimestre ha aumentato l’esposizione della sua società Berkshire Hathaway nel colosso dell’iPhone acquistando quasi 4 milioni di azioni, a 134,1 milioni di titoli complessivi- George Soros ha smobilizzato del tutto la quota nel gruppo.

Attraverso il suo hedge fund Soros Fund Management, in base a quanto emerge dai dati diffusi dalla Sec, Soros ha venduto 1.700 titoli Apple, e ha azzerato anche la sua partecipazione in Snap, vendendo 1,55 milioni di titoli della società, nel trimestre terminato il 30 settembre (a proposito di Snap, da segnalare che il titolo ha ceduto più del 48% da quando c’è stato lo sbarco a Wall Street, a marzo).

Dai dati della Sec emergono diversi dettagli su come è cambiata la composizione di portafoglio sia di Buffett che di Soros, e di altri fondi:

Il Soros Fund Management ha ridotto la sua partecipazione in Twitter di 5.700 azioni: ne detiene ancora 18.400.

Smobilizzate anche 367.262 azioni di Facebook, in portafoglio ne rimangono comunque 109.451.

L’investitore ha incrementato invece la sua quota in Microsoft di 99.000 titoli e quella in Amazon di 2.500 azioni.

Tornando a Buffett, l’oracolo di Omaha ha deciso di tagliare la partecipazione in IBM del 32%, o di 17,06 milioni di azioni.

Dai dati della Sec, emerge anche che la sua conglomerata Berkshire Hathaway ha aumentato la quota detenuta in Synchrony Financial e in Monsanto, mentre ha ridotto i suoi investimenti in Charter Communications e in Wells Fargo, la banca travolta dai milioni di conti falsi, aperti a insaputa dei clienti.

Buffett rimane comunque primo azionista dell’istituto e la riduzione della quota va motivata con il bisogno di conformarsi ad alcuni diktat delle autorità di regolamentazione.

Riguardo a IBM, il titolo è il terzo peggiore del Dow Jones, nell’anno in corso, con un calo del 10,3% da inizio anno.

I documenti diffusi dalla Sec hanno certificato che Berkshire è primo azionista di Bank of America, con una quota pari a 679 milioni di azioni, per un valore superiore a $17,2 miliardi. Con l’acquisto di altre azioni Apple, Buffett è diventato inoltre il quinto maggiore azionista di Apple.

Tra le altre puntate di Buffett, da segnalare che l’investitore è uscito da Wabco Holdings,  dopo aver smobilizzato la maggior parte della partecipazione nel corso del secondo trimestre.

Berkshire ha mantenuto la propria esposizione sulle compagnie aeree americane nel terzo trimestre. Tuttavia, secondo quanto emerge dai dati, le quote complessive in Delta, American, United e Southwest sono scese di $1,13 miliardi nel terzo trimestre.

Cosa hanno fatto alcuni dei più noti hedge fund?

Appaloosa di David Tepper ha tagliato la sua partecipazione in Bank of America del 28%, ha venduto azioni Wells Fargo e ha raddoppiato la scommessa su Apple.

Greenlight Capital di David Einhorn ha tagliato la quota in Apple del 44% a 2,19 milioni di azioni, ridotto l’esposizione in General Motors del 36%, a 34,6 milioni di azioni e acquistato 3,6 milioni di titoli di Tempur Sealy.

Tiger Global Management ha venduto azioni Alphabet (Google) per un valore di $66 milioni, facendo incetta tuttavia degli altri titoli FANG, ovvero di Netflix (acquistate quasi $500 milioni di azioni), Amazon (acquistate 275 milioni di azioni) e Facebook (+229 milioni).