ETF

MIGLIORI

Titolo Prezzo Var% Ora Apertura Chiusura prec. Max Min Vol
COMPAM FUND SB CONVEX CLASSE Q 130,253 +13,82 15:00:04 114,441 +Info
NEW MILLENNIUM VOLACTIVE CLASS 98,790 +5,61 15:00:04 93,540 +Info
GLOBAL X HYDROGEN UCITS ETF 6,395 +3,20 17:45:00 6,331 6,197 6,400 6,331 2.320,000 +Info
VANECK HYDROGEN ECONOMY UCITS 7,190 +2,66 17:45:00 7,038 7,004 7,222 7,038 9.749,000 +Info
COMPAM FUND GLOBAL FLEXIBLE BL 91,621 +2,50 15:00:04 89,383 +Info

PEGGIORI

Titolo Prezzo Var% Ora Apertura Chiusura prec. Max Min Vol
COMPAM FUND - SB FLEXIBLE CLAS 147,912 -3,48 15:00:04 153,245 +Info
LYXOR STX EU600 TRAVEL&LEISURE 29,525 -2,80 17:45:00 30,115 30,375 30,115 29,520 1.066,000 +Info
PHARUS BEST REG. COMPANIES, CL 85,440 -2,72 15:00:04 87,830 +Info
ACOMEA PAESI EMERGENTI CLASSE 11,132 -2,39 15:00:04 11,404 +Info
GLOBAL X CLEAN WATER UCITS ETF 27,315 -2,20 17:45:00 27,835 27,930 27,835 27,305 899,000 +Info

SCAMBIATI

Titolo Prezzo Var% Ora Apertura Chiusura prec. Max Min Vol
AMUNDI MSCI EAST EUR EX RU UCI 25,315 -0,92 17:45:00 25,570 25,550 25,570 25,240 77.795,000 +Info
ISHARES CORE MSCI WORLD UCITS 91,880 -0,37 17:45:00 92,180 92,220 92,300 91,850 59.617,000 +Info
ISHARES GLOBAL CLEAN ENERGY UC 7,986 +0,50 17:45:00 7,950 7,946 8,010 7,940 430.255,000 +Info
UBS BBG EU 1-10Y TREA UCITS ET 11,538 -0,16 17:45:00 11,568 11,556 11,568 11,534 440.905,000 +Info
VANECK SEMICONDUCTOR UCITS ET 40,545 +0,57 17:45:00 40,250 40,315 40,570 39,970 74.354,000 +Info

Fonte dati: Borsa Italiana distribuiti da Traderlink.it (dati in tempo ritardato 15').

Cosa sono gli ETF

Gli ETF sono una particolare tipologia di fondo d’investimento o Sicav con due principali caratteristiche:

  • sono negoziati in Borsa come un’azione;
  • hanno come unico obiettivo d’investimento quello di replicare l’indice al quale si riferiscono (benchmark) attraverso una gestione totalmente passiva.

In particolare, gli ETF possono replicare il rendimento di indici azionari, obbligazionari o di materie prime.

Il mercato regolamentato gestito da Borsa Italiana e dedicato a questi strumenti si chiama ETFplus.

I vantaggi degli ETF

Le caratteristiche degli ETF permettono agli investitori di beneficiare dei seguenti vantaggi:

  • Semplicità – Il funzionamento di questi strumenti è di facile comprensione. Essi infatti si limitano a replicare la performance del benchmark , consentendo agli investitori di esporsi in modo immediato al mercato di interesse (azionario, obbligazionario, di materie prime ecc) o alla strategia obiettivo (strategie short e leverage, accessibili tramite gli ETF strutturati).
  • Trasparenza – La replica di un indice di mercato permette agli investitori maggiore consapevolezza sul profilo di rischio/rendimento del proprio investimento nonché del portafoglio titoli a cui sono esposti. Inoltre, la presenza di un prezzo in tempo reale e di un NAV aggiornato ogni giorno consente una costante conoscenza della valorizzazione dell’investimento in ETF.
  • Flessibilità – Gli ETF si adattano a diverse esigenze in termini di orizzonte temporale e ammontare dell’investimento. Per quanto riguarda il primo punto, gli investitori possono operare sia nel breve periodo, conoscendo in tempo reale la valorizzazione dell’ETF, sia nel medio-lungo, in quanto sono strumenti che non hanno una scadenza. Con riferimento agli importi investiti, il lotto minimo di negoziazione è pari a una sola quota/azione, per cui è possibile impiegare anche un quantitativo ridotto.
  • Economicità – La gestione passiva e la quotazione in Borsa rendono gli ETF più convenienti rispetto ai fondi a gestione gestione attiva, abbattendo i costi legati all’analisi e alla distribuzione. Il contenimento delle commissioni permette agli investitori l’accesso a mercati e strategie che altrimenti risulterebbero più costose.
  • Abbattimento del rischio emittente – Il patrimonio è per legge di esclusiva proprietà dei possessori delle quote/azioni dell’ETF. Di conseguenza, in caso di insolvenza delle società che si occupano della gestione, amministrazione e promozione del fondo, il patrimonio dell’ETF non viene intaccato.

Come scegliere e acquistare ETF

Innanzitutto è necessario valutare su quali asset class si vuole investire, in quali mercati e con quale ponderazione all’interno del proprio portafoglio. Si può decidere di posizionarsi su una particolare regione geografica, su un settore industriale o su specifiche strategie o temi d’investimento (ad esempio sostenibilità, rinnovabili, metaverso etc.).

Una volta stabilito il target, è possibile confrontare gli ETF sulla base di criteri oggettivi e soggettivi. Nella prima categoria rientrano parametri come:

  • Età e dimensione del fondo (è preferibile selezionare fondi più datati e con volumi oltre i 100 milioni)
  • Tracking error (ovvero la differenza tra la performance del fondo e quella del benchmark, che deve essere più contenuta possibile)
  • Commissioni
  • Fiscalità

I criteri soggettivi includono invece scelte in materia di sostenibilità, il metodo di replica (totale o sintetica, a seconda che l’ETF detenga, oppure no, tutti i titoli dell’indice), il reinvestimento dei profitti, il rapporto con il fornitore dell’ETF e la valuta.

Operativamente, grazie alla negoziazione in tempo reale in Borsa, gli ETF possono essere acquistati e venduti come se fossero delle azioni tramite la propria banca o il proprio broker.