Notizie Notizie Italia Atlantia: arrivato l’ok della Commissione Ue per l’acquisizione di Abertis, ma possibile ostacolo Acs

Atlantia: arrivato l’ok della Commissione Ue per l’acquisizione di Abertis, ma possibile ostacolo Acs

E’ arrivato da Bruxelles il via libera ufficiale per l’acquisizione di Abertis da parte di Atlantia. La Commissione europea ha autorizzato l’operazione, che creerà il principale gestore di autostrade a pedaggio, non solo d’Europa, ma del mondo. Ciònonostante, il mercato rimarrà sufficentemente competitivo. “Possiamo approvare l’operazione – ha annunciato la commissaria Margrethe Vestager, responsabile della politica della concorrenza, – poiché l’analisi che abbiamo condotto alla luce delle norme Ue sul controllo delle concentrazioni ha concluso che i mercati europei delle concessioni autostradali rimarranno comunque competitivi”. La notizia era stata anticipata ieri dall’agenzia Bloomberg, che aveva citato proprio la Vestager.

Si è così superato un altro possibile ostacolo all’operazione. Soltanto pochi giorni fa Atlantia ha ottenuto l’ok all’Offerta pubblica di acquisto e scambio (Opas) da parte della Consob spagnola. Ma la strada potrebbe non essere così in discesa. Ci sarebbe infatti la spagnola Acs, guidata dal presidente del Real Madrid, Florentino Perez, che potrebbe mettere il bastone tra le ruote di Atlantia, lanciando una controfferta alla proposta da 16,3 miliardi del gruppo italiano delle autostrade.

Secondo le ultime indiscrezioni raccolte da Reuters, Acs deciderà sul da farsi la prossima settimana. L’ipotesi è quella di una controfferta attraverso la controllata tedesca Hochtief, il cui consiglio di sorveglianza dovrebbe riunirsi mercoledì prossimo. L‘offerta dovrebbe essere all‘incirca per metà in contanti e per il resto in azioni di nuova emissione di Hochtief. Quest’ultima infatti dovrebbe lanciare un aumento di capitale di oltre 1 miliardo di euro a cui però non parteciperebbe la controllante Acs che diluirebbe la sua quota, attualmente del 72%.