Notizie Notizie Mondo Appuntamenti della settimana: attesa soprattutto per riforma fiscale Usa. In agenda anche Ifo, BoJ ed elezioni Catalogna

Appuntamenti della settimana: attesa soprattutto per riforma fiscale Usa. In agenda anche Ifo, BoJ ed elezioni Catalogna

La settimana appena iniziata, l’ultima prima delle festività del Natale, sarà caratterizzata da diversi appuntamenti di rilievo in ambito economico e politico, come l’ attesa approvazione della riforma fiscale negli Stati Uniti, ma anche la riunione della Bank of Japan e le elezioni in Catalogna.

“Questa settimana gli investitori concentreranno la propria attenzione al dibattito delle Camere Usa relativo all’approvazione della riforma fiscale voluta dal presidente Donald Trump. E’ possibile che i leader della Camera e del Senato riescano a concordare un testo unificato entro la fine della settimana. Per evitare il blocco delle attività amministrative federali, il Congresso potrebbe, inoltre, varare entro il 22 dicembre un’altra legge di spesa di breve periodo”. Questo il commento di Alberto Biolzi, responsabile direzione wealth management di Cassa Lombarda, sugli appuntamenti per i mercati di questa settimana. Sulla stessa lunghezza d’onda le indicazioni dell’ufficio studi di Mps Capital Services, secondo il quale “l’unico evento di rilievo per la fine dell’anno sarà l’approvazione della legge fiscale statunitense da parte di Camera e Senato che potrebbe giungere a metà settimana”. Tra i temi politici, in evidenza le elezioni in Catalogna del 21 dicembre che produrranno, secondo Biolzi, probabilmente un parlamento senza maggioranza assoluta, con gli indipendentisti in netto ridimensionamento.

L’agenda della settimana

Tornando agli appuntamenti in calendario nella penultima settimana dell’anno, martedì 19 dicembre in primo piano l’indice Ifo di dicembre, che misura la fiducia delle imprese tedesche, mentre nel pomeriggio arrivano due aggiornamenti dal mercato immobiliare statunitense (la pubblicazione del dato sulle nuove costruzioni abitative e i permessi edilizi)

Mercoledì 20 negli Stati uniti in uscita il dato sulle vendite di case esistenti, e le scorte di greggio. Dopo l’incetta della scorsa settimana (meeting Fed, Bce e BoE), giovedì 21 l’attenzione degli investitori torna sulle banche centrali, con la riunione della Bank of Japan, al termine della quale è previsto il discorso del governatore Kuroda.
Spunti significativi sono attesi nel pomeriggio negli Stati Uniti e in Europa: in arrivo la terza lettura del Pil statunitense, le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione, ma anche la fiducia dei consumatori per la zona euro.

L’ultima seduta della settimana, quella che precede le festività natalizie, è appuntamenti l’agenda di venerdì 22 dicembre. tra i quali il Pil francese e quello britannico per il terzo trimestre (si tratta in entrambi i casi della lettura finale). E ancora l’Istat comunica la fiducia delle imprese e dei consumatori, oltre agli ordini e alle vendite industriali. Focus nel pomeriggio sugli Stati Uniti, dove è prevista la pubblicazione della spesa e del reddito delle famiglie, gli ordini di beni durevoli, le vendite di nuove case e la fiducia dei consumatori elaborata dall’università del Michigan (lettura finale di dicembre).