News Notizie Notizie Mondo Verbali Fed: attesi nuovi rialzi tassi per frenare inflazione, ma “a un certo punto giusto un rallentamento”

Verbali Fed: attesi nuovi rialzi tassi per frenare inflazione, ma “a un certo punto giusto un rallentamento”

La Federal Reserve (Fed) si prepara a nuovi rialzi dei tassi nella riunione di fine settembre, con le strette che continueranno finché l’inflazione non si ridurrà sostanzialmente. Diversi partecipanti hanno, tuttavia, messo in evidenza dai rischi di un’eccessiva stretta monetaria e prevedono che a un certo punto sarà appropriato un rallentamento nella normalizzazione della politica monetaria. Questi due degli spunti principali che emergono dai verbali del Fomc relativi alla riunione del 26-27 luglio, pubblicati ieri sera. Nell’ultimo meeting di fine luglio è stato annunciato un aumento dei tassi d’interesse di 75 punti base, portandoli nel range tra 2,25%-2,50%.

“I partecipanti hanno ritenuto che, alla luce dell’ulteriore inasprimento della politica monetaria, diventerebbe appropriato a un certo punto rallentare il ritmo di aumenti dei tassi”, si legge nelle minute della Fed nelle quale si precisa che la portata delle strette future dipenderà dalle informazioni e aggiornamenti che arriveranno sulle prospettive economiche.