Notizie Investire nei dividendi, strategia ideale nel buono e nel cattivo tempo

Investire nei dividendi, strategia ideale nel buono e nel cattivo tempo

Dopo il lungo dominio delle strategie incentrate sulla crescita, gli investimenti in dividendi stanno vivendo il loro momento di gloria. Adottando un approccio basato sui fondamentali, i dividendi meritano un posto in portafoglio anche quando le condizioni economiche migliorano.

Così Matteo Astolfi, Managing Director di Capital Group in Italia secondo cui  i titoli value e i titoli che versano dividendi ben si adattano al contesto attuale, perché dipendono dal reinvestimento dei dividendi per la generazione di rendimento. I titoli value e i titoli che versano dividendi presentano caratteristiche e comportamenti differenti. Ma l’investimento a dividendo non si presta solamente ai mercati difficili. Può infatti avere un ruolo importante nella generazione di risultati a lungo termine, tanto da guadagnarsi una posizione strategica nei portafogli degli investitori.

Tuttavia, per sfruttare il suo potenziale, sostiene Astolfi, è necessario che gli investitori vadano oltre i titoli ad elevato rendimento per includere quelli con dividendi in crescita – ossia i titoli che distribuiscono dividendi e si impegnano a incrementarli stabilmente. Queste aziende sono sempre state una fonte interessante di rendimenti per il portafoglio, grazie al loro profilo di rischio/rendimento. Con le crescenti aspettative di un indebolimento della crescita economica e dei rendimenti degli asset, le società con dividendi in crescita potrebbero assumere maggiore rilevanza.

Uno dei potenziali benefici del focalizzarsi sulla crescita dei dividendi è la possibilità di evitare alcuni dei rischi associati all’investimento in titoli con rendimento da dividendo elevato, tra cui politiche di dividendo insostenibili, maggiore probabilità di tagli e universo di nicchia di società che versano dividendi.

La continua incertezza macroeconomica e la volatilità dei mercati dividono gli investitori sul tema della futura leadership azionaria. Sia che ritornino i titoli growth, sia che persista la leadership dei value, le condizioni attuali presentano l’opportunità di potenziare la resilienza tramite strategie di dividendo dedicate. Ad ogni modo, le strategie di dividendo non sono adatte solo ai mercati difficili, ma possono avere un ruolo di rilievo nella generazione di risultati a lungo termine. Sfruttarne il potenziale, tuttavia, richiede un approccio basato sui fondamentali per individuare le società con dividendi in crescita più interessanti conclude l’esperto.