Notizie Notizie Italia Dividend Day a Piazza Affari: maxi-stacco il 22 aprile e il 20 maggio. Super cedole per Banco Bpm e Intesa

Dividend Day a Piazza Affari: maxi-stacco il 22 aprile e il 20 maggio. Super cedole per Banco Bpm e Intesa

29 Marzo 2024 10:00

Nei prossimi mesi a Piazza Affari è attesa una cascata di dividendi. Chiusa la stagione degli utili, va in scena quella dei dividendi (relativi all’esercizio 2023). Saranno due gli appuntamenti da cerchiare in rosso: il 22 aprile e il 20 maggio in cui numerose società del Ftse Mib staccheranno la cedola. Tra queste numerose società del comparto bancario, come Intesa Sanpaolo, Banco Bpm e UniCredit.

Si avvicinano i dividend day di primavera, le due due giornate clou del 2024

Lunedì 22 aprile è il primo “Dividend Day” del mercato azionario italiano del 2024, con 8 società presenti sull’indice Ftse Mib che staccheranno la cedola. Ma l’appuntamento clou dell’anno per gli amanti della cedola è fissato per lunedì 20 maggio, con lo stacco cedola da parte di 19 dei 40 titoli presenti sul paniere principale di Piazza Affari.

Bisogna ricordare che appuntamenti avranno un impatto sul valore degli indici borsistici visto che in occasione dello stacco il prezzo delle azioni subisce una riduzione pari all’importo della cedola distribuita.

Stacco cedola per 27 titoli del Ftse Mib, tra aprile e maggio

Nella tabella sono riportati gli importi delle cedole e i relativi yield (suddivisi per date). Il rendimento dei dividendi, misurato dal dividend yield, è interessante quest’anno soprattutto per il comparto bancario che ha cavalcato tra il 2022 e il 2023 il ciclo di rialzi da parte della Banca centrale europea (Bce).  Tra i rendimenti più generosi spiccano anche quelli delle società del comparto energetico e delle utility.

Osservando la classifica, il dividend yield più attraente è quello di Banco Bpm (9,1%). Lo scorso dicembre, presentando il piano “A solid success story” al 2026, Banco Bpm indica “4 miliardi di remunerazione degli azionisti nell’orizzonte del Piano”, ovvero “cinque volte rispetto alla distribuzione degli ultimi 4 anni e di oltre il 50% dell’attuale capitalizzazione di mercato”. Nel 2024 è poi prevista la distribuzione complessiva di dividendi a circa 1,3 miliardi, di cui circa 750 milioni a valere su utile 2023.

Tornando alla classifica dei titoli ad alto rendimento, secondo posto per Intesa Sanpaolo (yield all’8,8%) e terzo per Banca Popolare di Sondrio (yield all’8,1%). Ques’ultima ha fatto il suo ingresso ufficiale nel paniere principale di Milano lo scorso 18 marzo, una volta terminata la consueta revisione trimestrale degli indici.

Interessanti anche le cedole che verranno staccate da Enel (yield del 7%), ma anche quelle di altri titoli del comparto finanziario come Poste Italiane, Bper Banca e Banca Mediolanum (tutte accomunate da un dividend yield che si aggira attorno al 6,9%).

Titolo Ultimo prezzo (€) Dividendo per azione (€) Dividend yield Data stacco cedola Prossimo dividendo stimato (€) Variazione stimata Dividendo a/a
Banco BPM 6,12 0,5600 9,1% 22/04/2024 0,5690 1,6%
Banca Mediolanum 10,22 0,7000 6,9% 22/04/2024 0,7670 9,6%
Stellantis 26,52 1,5500 5,8% 22/04/2024 1,6230 4,7%
UniCredit 34,78 1,7800 5,1% 22/04/2024 2,3660 32,9%
Iveco Group 13,88 0,2200 1,6% 22/04/2024 0,4320 96,4%
Prysmian 48,13 0,7000 1,5% 22/04/2024 0,8390 19,9%
Campari 9,26 0,0650 0,7% 22/04/2024 0,0760 16,9%
Ferrari 404,10 1,8100 0,4% 22/04/2024 2,8660 58,3%
Intesa Sanpaolo 3,36 0,2960 8,8% 20/05/2024 0,3280 10,8%
Bca Pop Sondrio 6,96 0,5600 8,1% 20/05/2024 0,4400 -21,4%
BPER Banca 4,35 0,3000 6,9% 20/05/2024 0,3880 29,3%
Italgas 5,36 0,3520 6,6% 20/05/2024 0,3880 10,2%
Banca MPS 4,18 0,2500 6,0% 20/05/2024 0,4420 76,8%
A2A 1,67 0,0958 5,7% 20/05/2024 0,1000 4,4%
Azimut 25,37 1,4000 5,5% 20/05/2024 1,8520 32,3%
Generali Assicurazioni 23,58 1,2800 5,4% 20/05/2024 1,4450 12,9%
FinecoBank 13,73 0,6900 5,0% 20/05/2024 0,7170 3,9%
Unipol Gruppo 7,78 0,3800 4,9% 20/05/2024 0,4180 10,0%
Inwit 10,55 0,4800 4,5% 20/05/2024 0,5470 14,0%
ERG 23,22 1,0000 4,3% 20/05/2024 1,0000 0,0%
Tenaris 18,31 0,6000 3,3% 20/05/2024 0,6580 9,7%
Recordati 51,10 1,2000 2,3% 20/05/2024 1,5310 27,6%
Moncler 69,10 1,1500 1,7% 20/05/2024 1,2950 12,6%
Diasorin 89,76 1,1500 1,3% 20/05/2024 0,9540 -17,0%
Amplifon 33,66 0,2900 0,9% 20/05/2024 0,3750 29,3%
Brunello Cucinelli 106,30 0,9100 0,9% 20/05/2024 1,1430 25,6%
Interpump Group 45,01 0,3400 0,8% 20/05/2024 0,3660 7,6%
Fonte: Bloomberg, elaborazione ufficio studi Borse, dati al 28 marzo 2024