Notizie Notizie Mondo Da Apple Pay Later al nuovo sistema operativo: tutte le novità svelate da Cupertino

Da Apple Pay Later al nuovo sistema operativo: tutte le novità svelate da Cupertino

Accelera il titolo Apple in Borsa dopo la presentazione da parte del gigante dell’elettronica di consumo delle sue novità in arrivo sul mercato.

“Abbiamo spinto le nostre piattaforme software in modi incredibilmente nuovi”, ha dichiarato l’amministratore delegato Tim Cook mentre in borsa il titolo Apple è salito dello 0,5% a 146,14 dollari.

Le novità di Apple

Nel dettaglio Apple ha svelato un nuovo sistema operativo per smartphone che alimenterà l’imminente iPhone 14 e i telefoni compatibili più vecchi e poi un processore Mac di seconda generazione per due nuovi computer portatili. Nel dettaglio verrà lanciato iPadOS 16, il suo ultimo software per iPad contenente nuove funzioni per gli utenti “professionisti”. Il nuovo software consente a due persone di collaborare facilmente su iPad, inviando messaggi o avviando una chiamata FaceTime. Nel corso dell’anno inoltre Apple introdurrà una nuova app chiamata Freeform, un’applicazione di lavagna collaborativa che consente alle persone di lavorare contemporaneamente su un documento.

Cupertino ha poi annunciato la prossima generazione di processori per computer Mac, chiamata M2. Il chip M2 è costruito su scala 5-nanometri e vanta prestazioni di elaborazione e grafiche nettamente superiori a quelle dell’M1. Sarà utilizzato in due nuovi computer portatili: il MacBook Air e il MacBook Pro, disponibili dal mese prossimo. Il MacBook Air è disponibile in quattro colori: space gray, starlight, midnight e silver. Costerà 1.199 dollari e Apple continuerà a vendere il precedente MacBook Air con il chip M1.

Nel corso della presentazione Apple ha anche annunciato il suo nuovo prodotto “compra ora, paga dopo”, Apple Pay Later, che consente di acquistare prodotti ovunque sia accettato Apple Pay e di pagarli in quattro rate nell’arco di sei settimane, il tutto senza commissioni.

È da circa un anno che si vocifera che Apple voglia entrare nel settore del buy now, pay later e ora il lancio della nuova funzionalità che appare interessante per i consumatori che desiderano acquistare prodotti costosi ma non dispongono di tutta la liquidità in una volta sola.