News Notizie Notizie Italia Mps: aumento capitale coperto al 96,3%. L’esito dell’asta dell’inoptato. Ecco quanto si accollano le banche

Mps: aumento capitale coperto al 96,3%. L’esito dell’asta dell’inoptato. Ecco quanto si accollano le banche

Banca Monte dei Paschi di Siena ha annunciato con un comunicato i risultati dell’asta dei diritti inoptati e la conclusione del periodo per l’esercizio dei diritti di opzione acquistati durante l’asta su Euronext Milan. Con un comunicato diramato nella sera di ieri, Mps ha reso noto che, nell’asta dei diritti inoptati, “sono state sottoscritte n. 29.465.590 azioni ordinarie BMPS di nuova emissione per

un controvalore complessivo pari a Euro 58.931.180″ e che “la quota del 96,3% dell’aumento di capitale raggiunta post esercizio dei diritti acquistati all’asta corrisponde a complessive n. 1.203.123.666 azioni spettanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze (“MEF”), in relazione alla quota di partecipazione già detenuta, e a investitori istituzionali e privati”.

Mps ha aggiunto che “le residue n. 46.541.982 azioni di nuova emissione – per un controvalore di Euro 93.083.964 (pari

al 3,7% dell’aumento di capitale) – saranno sottoscritte dalle banche del consorzio di garanzia, ossia BofA Securities Europe S.A., Citigroup Global Markets Limited, Credit Suisse Bank (Europe) S.A., Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A., in qualità di joint global coordinators, e Banco

Santander, S.A., Barclays Bank Ireland PLC, Société Générale e Stifel Europe Bank AG in qualità di joint bookrunners, nonché da Algebris”.