News Notizie Notizie Italia Banca Ifis colloca con successo emissione bond senior preferred per 300 milioni di euro

Banca Ifis colloca con successo emissione bond senior preferred per 300 milioni di euro

Banca Ifis ha annunciato di “aver concluso con successo il collocamento di un’emissione obbligazionaria di tipo Senior Preferred nell’ambito del proprio programma di emissioni EMTN

per un ammontare pari a 300 milioni di euro”.

“L’operazione – si legge nel comunicato di Banca Ifis – è stata destinata ad investitori istituzionali. In particolare, l’emissione ha una durata quadriennale, con data di regolamento prevista per il 19 gennaio 2023. Il reoffer price è pari a 99,569 per un rendimento a scadenza del 6,25% ed una cedola pagabile annualmente del 6,125%. L’obbligazione sarà quotata presso l’Euronext di Dublino e ha un rating atteso di BB+ da parte di Fitch e di Baa3 da parte di Moody’s”.

“Il collocamento dell’obbligazione in oggetto rientra nel programma di funding EMTN previsto dal Piano Industriale della Banca relativo al triennio 2022-24, che stima 2,5 miliardi di euro di nuovi collocamenti”.

«Siamo soddisfatti della risposta ricevuta dal mercato che ha accolto con positività la nostra emissione, pur in una fase non semplice per il contesto finanziario internazionale. La richiesta di adesione superiore alla domanda conferma ancora una volta come Banca Ifis rappresenti un interlocutore affidabile per i maggiori investitori istituzionali a livello nazionale e internazionale. Prosegue quindi il percorso di diversificazione delle fonti di approvvigionamento, finalizzato a consentire alla Banca di continuare il proprio cammino di crescita sostenibile che era stato delineato nel Piano Industriale per il triennio 2022-2024″, dichiara Frederik Geertman, Amministratore Delegato di Banca Ifis.

Nell’operazione, Banca Ifis si è avvalsa del supporto di Credit Agricole, Morgan Stanley, Banco Santander e UniCredit in qualità di joint bookrunners mentre Stifel ha agito da co-manager. BonelliErede ha fornito assistenza legale a Banca Ifis, mentre Clifford Chance ha supportato i joint bookrunners e il co-manager.