News Notizie Notizie Mondo Amazon annuncia taglio di forza lavoro record, oltre 18.000 dipendenti

Amazon annuncia taglio di forza lavoro record, oltre 18.000 dipendenti

Amazon.com licenzierà più di 18.000 dipendenti – la più grande riduzione della forza lavoro nella storia della società.

L’amministratore delegato Andy Jassy ha annunciato la mossa in una nota al personale mercoledì, affermando che ha seguito il processo di pianificazione annuale dell’azienda.

I tagli, iniziati lo scorso anno, avrebbero dovuto impattare circa 10.000 persone.

La riduzione è concentrata principalmente nella divisione retail e le risorse umane, nello specifico il recruiting.

“Amazon ha resistito a economie incerte e difficili in passato e continueremo a farlo”, ha affermato Andy Jassy. “Questi cambiamenti ci aiuteranno a perseguire i nostri obiettivi a lungo termine con una struttura dei costi più forte”.

Sebbene la prospettiva di licenziamenti incombesse su Amazon da mesi – la società ha riconosciuto di aver assunto troppe persone durante la pandemia. Amazon si unisce ad altri giganti della tecnologia nella riduzione della forza lavoro.

Mercoledì scorso, Salesforce ha annunciato l’intenzione di eliminare circa il 10% della propria forza lavoro e ridurre le proprietà immobiliari.

Nella nota, Jassy ha affermato che la società fornirà indennità di fine rapporto, prestazioni sanitarie transitorie e inserimento nel mercato del lavoro ai lavoratori interessati.

Ha anche rimproverato un dipendente per aver fatto trapelare la notizia, facendo riferimento all’articolo del Wall Street Journal uscito in anteprima dell’annuncio.

La società prevede di iniziare il processo di riduzione della forza lavoro il 18 gennaio.

“Le aziende che durano a lungo attraversano diverse fasi”, ha detto Jassy. “Non sono in modalità di espansione della forza lavoro ogni anno.”