News Notizie Notizie Italia Ipo Directa: forchetta di prezzo fissata tra 2,8-3,2 euro

Ipo Directa: forchetta di prezzo fissata tra 2,8-3,2 euro

Directa ha presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan, mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana dedicato alle Pmi ad alto potenziale di crescita. L’Ipo avverrà attraverso una operazione mista (OPVS) di sottoscrizione in aumento di capitale (mediante emissione di nuove 1,5 milioni di azioni) e collocamento (mediante la vendita di 750mila azioni esistenti da parte di alcuni degli attuali azionisti) di azioni offerte ad investitori istituzionali e ad investitori retail clienti della società. Collocatore esclusivo per la clientela retail e professionale è Directa Sim. Il periodo di collocamento per gli investitori retail è previsto dal 2 al 13 dicembre 2021. Lo si apprende in una nota della società piemontese del trading online.

La forchetta di prezzo è stata fissata tra un minimo di 2,8 euro e un massimo di 3,2 euro per azione, per una capitalizzazione pre-money compresa tra 42 milioni e 48 milioni di euro. Il periodo di Bookbuilding è fissato dal giorno 1/12 al 13/12 (estremi inclusi) salvo proroga o chiusura anticipata, da rendersi nota tramite comunicato stampa da pubblicarsi sul sito internet di Directa. L’inizio delle negoziazioni è atteso per il prossimo 22 dicembre.

“La quotazione su Euronext Growth Milan è l’evoluzione naturale del modello di business di Directa che lavora da sempre con i suoi clienti proprio sui mercati regolamentati e sui sistemi di scambi organizzati. Poter rendere partecipi i nostri clienti al nostro percorso di crescita e premiare la loro fedeltà, è per noi un punto di orgoglio, così com’è aprire il capitale di Directa anche ai nostri stakeholder”, ha commentato Massimo Segre, presidente di Directa.