Rating

Esprime la valutazione, da parte di un?agenzia privata specializzata, del merito di credito di un soggetto emittente obbligazioni sui mercati finanziari internazionali, ovvero della probabilit? che questi faccia fronte puntualmente al servizio del debito. Il rating fornisce agli operatori finanziari un?informazione omogenea sul grado di rischio degli emittenti e riveste una grande importanza per gli investitori che non sono adeguatamente attrezzati per un?analisi autonoma del rischio di credito. L?assegnazione di un rating agevola per gli emittenti il processo di fissazione del prezzo e di collocamento dei titoli emessi. Per questi motivi, i soggetti che desiderano collocare titoli sui mercati finanziari internazionali sono indotti a richiedere una valutazione del loro merito di credito alle aziende di rating. In alcuni casi, anche in relazione all?importanza del soggetto emittente, le agenzie possono assegnare d?iniziativa un rating che, in questo caso, viene definito ?implicito?. Le agenzie definiscono una graduatoria, diversa per le obbligazioni a breve e a lungo termine, in funzione del grado di solvibilit? dell?emittente; questa graduatoria prevede, per il debito a lungo termine, un massimo di affidabilit? AAA (assenza di rischio); sotto tale livello sono previsti vari tipi di ulteriori classificazioni. Le principali agenzie di rating sono circa una decina e sono dislocate soprattutto negli Stati Uniti. Le più rappresentative sono Standard and Poor?s e Moody?s, le uniche, tra l?altro, che forniscano una gamma completa di valutazione, differenziata sia per tipologia dell?emittente che per strumento finanziario.