Notizie Notizie Italia Technogym, fornitore ufficiale delle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018

Technogym, fornitore ufficiale delle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018

Technogym corre in Corea del Sud per le Olimpiadi Invernali. Il gruppo di Cesena, leader nel fitness e wellness, è stato scelto come fornitore ufficiale dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018. Per la società si tratta della settima esperienza olimpica dopo Sydney 2000, Atene 2004, Torino 2006, Pechino 2008, Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016.

Per l’evento la società attrezzerà 13 centri, dislocati nelle varie sedi di gara. Il principale centro di allenamento, situato a PyeongChang, sarà aperto a tutti gli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi e sarà dotato di una vasta gamma di prodotti per rispondere alle esigenze di preparazione atletica di ogni disciplina sportiva: in totale, circa 1.000 prodotti saranno messi a disposizione dei 3000 atleti partecipanti, provenienti da 85 paesi diversi e impegnati in 15 diverse specialità.

Tra le soluzioni più innovative che la società di Cesena porterà in Corea del Sud includono il nuovo SkillRun, il primo prodotto per la corsa che associa allenamento cardio e di forza in un’unica soluzione, consentendo di eseguire sia sessioni di corsa per migliorare le prestazioni cardiovascolari sia allenamenti di resistenza per incrementare la potenza. Technogym, inoltre, metterà a disposizione una squadra di preparatori atletici professionisti per supportare gli sportivi e predisporrà i servizi correlati (allestimento delle palestre, montaggio e assistenza tecnica).

La notizia sostiene il titolo che a Piazza Affari segna un progresso dello 0,88% scambiando a 9,12 euro, sui massimi assoluti. Il gruppo ha debuttato sulla Borsa di Milano nel maggio 2016 a un prezzo di 3,25 euro. Il prossimo catalizzatore per l’azione è rappresentato dai conti, che verranno pubblicati il prossimo 28 marzo. Nei primi 9 mesi del 2017 il fatturato di Technogym ha confermato il buon trend di crescita in tutte le aree chiave, salendo del 7,5% a 413,8 milioni.