Notizie Notizie Italia RCS festeggia accordo su rifinanziamento debito, titolo +50% da inizio anno

RCS festeggia accordo su rifinanziamento debito, titolo +50% da inizio anno

E’ arrivato l’accordo sul rifinanziamento totale del debito bancario per RCS Mediagroup. Il gruppo che edita il Corriere della Sera ha raggiunto con Intesa Sanpaolo un accordo su un term-sheet per l’organizzazione, sottoscrizione a fermo e concessione da parte di Intesa Sanpaolo di un finanziamento di 332 milioni di euro con scadenza al 31 dicembre 2022 finalizzato al rifinanziamento totale del debito bancario di cui al contratto originariamente sottoscritto dalla Società con un pool di banche in data 14 giugno 2013, come di tempo in tempo modificato (da ultimo il 16 giugno 2016).

L’annuncio ha dato nuova linfa al titolo RCS che segna un balzo di oltre il 4% a quota 1,264 euro. Da inizio anno il saldo in Borsa di oltre +50%. 

E’ prevista la suddivisione del finanziamento in una linea di credito term amortising dell’importo di 232 milioni e una linea di credito revolving dell’importo di 100 milioni. Il tasso di interesse annuo sarà pari alla somma di Euribor di riferimento e un margine variabile a seconda del Leverage Ratio più favorevole per la società rispetto ai margini previsti dall’attuale finanziamento.

Previsto un unico covenant rappresentato dal Leverage Ratio (Posizione Finanziaria Netta/EBITDA). Tale covenant non dovrà essere superiore a: 3,45x al 31 dicembre 2017, 3,25x al 31 dicembre 2018 e 3x al 31 dicembre di ciascun anno successivo.

Infine, il piano ammortamento per la linea di credito term amortising prevede il rimborso di 15 milioni al 31 dicembre 2017 e a seguire rate semestrali di 12,5 milioni.