Notizie Valute e materie prime Oro avvicina quota 1,300 $ in vista del “Super giovedì”

Oro avvicina quota 1,300 $ in vista del “Super giovedì”

In attesa del “Super giovedì” di domani gli investitori guardano con appetito al mercato aurifero. Ieri le quotazioni hanno toccato un nuovo record relativo spingendosi sino a quota 1.295 punti, livello toccato l’ultima volta il 17 aprile scorso.

“Le quotazioni si avvicinano all’importante livello psicologico a 1.300 $”, ha commentato un trader interpellato dalla redazione di Borse.it “soglia superata la quale il mercato potrebbe trovare maggior impulso ed alimentare nuovi acquisti sul metallo prezioso”.

Dal punto di vista grafico l’impostazione dell’oro è promettente, con il prezzo di un’oncia che ieri “ha rotto la trendline discendente ottenuta con gli importanti top di luglio e agosto 2016”, ha proseguito l’esperto.

Sul sentiment incidono in maniera preponderante le tensioni geopolitiche di questi ultimi mesi e anche “le prospettive di indebolimento del dollaro alla luce degli ultimi dati sul mercato del lavoro”, sostengo dalle sale operative.

Con un dollaro sempre più debole infatti i tassi Usa hanno registrato un netto calo soprattutto sul segmento decennale, “con spread di curva 2-10 anni ancora in riduzione su un nuovo minimo da ottobre”, hanno scritto questa mattina gli analisti dell’Ufficio Studi Mps Capital Service.

 

Questi ed altri elementi d’incertezza, come i temi legati allo stato di avanzamento delle proposte di Trump al Congresso, terranno viva l’attenzione sul prezioso per eccellenza “con quota 1.300 $ che farà da Linea Maginot delle contrattazioni nel corso delle prossime sedute”.