Notizie Notizie Italia Mps: arrivato il decreto del Mef, al via ristoro per ex titolari di bond subordinati

Mps: arrivato il decreto del Mef, al via ristoro per ex titolari di bond subordinati

Ha preso il via questa mattina l’offerta di scambio per gli ex detentori del bond subordinato Mps da 2,1 mld di euro (tasso variabile Subordinato Upper Tier II 2008 – 2018, codice ISIN IT0004352586) che, in base al principio del “burden sharing”, sono stati costretti alla conversione forzosa dei loro bond subordinati in azioni valutate al prezzo di 8,65 euro.

E’ infatti arrivato, con un giorno di ritardo rispetto alla tabella di marcia inizialmente prevista, il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze relativo all’acquisto da parte dello stesso Ministero delle azioni oggetto dell’offerta pubblica volontaria parziale di scambio e transazione, rivolta da Banca Mps ai titolari delle azioni ordinarie della Banca (codice ISIN IT0005276776) rivenienti da tale conversione.

Offerta fino al 20 novembre
L’offerta durerà tre settimane. Partita questa mattina alle 8:30, terminerà alle ore 16.30 del 20 novembre, salvo proroga. La data in cui avverrà il regolamento dell’Offerta sarà il 24 novembre 2017.

Con tale operazione il ministero del Tesoro, già azionista di riferimento della banca senese con il 52,2%, vedrà aumentare la sua partecipazione nell’istituto senese fino al 70% circa del capitale, con un esborso di circa 1,5 miliardi di euro.

Settimana prossima (7 novembre) è in programma il cda per i conti trimestrali di Mps. Ora l’obiettivo – indicato anche dal Tesoro – sarà il ritorno il prima possibile all’utile.