Notizie Notizie Mondo Mercati cauti, rientrano tensioni sui bond. Oggi parte earning season con banche Usa

Mercati cauti, rientrano tensioni sui bond. Oggi parte earning season con banche Usa

Borse europee senza slancio nella prima parte dell’ultima seduta dell’ottava. Piazza Affari viaggia sulla parità dopo che ieri il Ftse Mib si è riportato sopra i 21.500 punti avviandosi a chiudere una settimana decisamente positiva. Si è placato questa mattina il movimento al rialzo dei rendimenti dell’Eurozona in scia alle indiscrezioni di stampa di ieri sulla partecipazione del presidente della Bce Mario Draghi al simposio di Jackson Hole. Il rendimento del Btp decennale viaggia a 2,28% dal picco di 2,32% a cui ha chiuso ieri.

Ieri Wall Street ha nuovamente aggiornato i massimi storici (+0,19% S&P 500, +0,1% Dow Jones) e anche le Borse asiatiche questa mattina si sono mosse bene mandando in archivio la miglior settimana da marzo. I mercati continuano ancora a trovare sostegno nelle parole di Janet Yellen sul processo di rialzo dei tassi, che sarà graduale, stemperando quindi l’ipotesi che la Fed adotti un percorso più aggressivo.

“Siamo complessivamente bullish sui mercati per le prossime settimane, verosimilmente fino a fine mese – argomenta Vincenzo Longo, market strategist di IG – . Così, dopo la congestione dell’ultimo mese il mercato sembra essere ripartito”. 

Trimestrali e inflazione Usa in primo piano
Attesa oggi per l’avvio della stagione delle trimestrali negli Stati Uniti e anche per importanti riscontri macro, in particolare l’inflazione Usa di giugno.

JP Morgan Chase, Citigroup e Wells Fargo saranno le prime a diffondere i conti trimestrali.

Il miglioramento dei profitti aziendali potrebbe essere in questi mesi estivi un elemento fondamentale per sostenere il rally del mercato azionario con gli indici di Wall Street che si mantengono vicini a massimi storici e anche l’equity europeo che sta mantenendo un’intonazione molto positiva. “Nel complesso ci aspettiamo una buona stagione delle trimestrali negli Stati Uniti che dovrebbe contribuire a mantenere l’attuale supporto alle quotazioni”, rimarca Peter Rosenstreich, Head of Market Strategy di Swissquote. “Nonostante l’estate, le indicazioni dagli utili dovrebbero fornire supporto alle quotazioni nei prossimi mesi – continua l’esperto di Swissquote – . Anche se gli utili del settore energetico, dei materiali di base e dei tecnologici sono attesi in rallentamento, il risultato complessivo dovrebbe essere soddisfacente”.