Notizie Notizie Italia G7 Taormina aumenta distanze Usa-Germania. In Italia spunta ipotesi sistema elettorale stile tedesco, penalizzata la Borsa

G7 Taormina aumenta distanze Usa-Germania. In Italia spunta ipotesi sistema elettorale stile tedesco, penalizzata la Borsa


Quadro politico internazionale sempre più incandescente dopo il weekend segnato dalla riunione dei grandi del G7 a Taormina e dalle escalation militari in Corea del Nord. Dal confronto fra i capi di Stato e di Governo delle prime 7 economie del mondo sono emerse posizioni contrastanti che hanno fatto emergere distanze quasi incolmabili soprattutto fra la Cancelliera tedesca Angela Merkel e il Presidente Us Donald Trump.

Ne sono convinti gli analisti dell’Ufficio Studi di Mps Capital Service, “dal G7 di Taormina è emersa una posizione congiunta su terrorismo e commercio internazionale, mentre invece non è stata raggiunta un’intesa sul fronte ambientale a causa della mancata adesione Usa”, hanno scritto gli esperti in un’analisi di questa mattina. Quest’ultimo evento ha portato la Cancelliera tedesca Merkel a dichiarare che l’Europa non può più fare pieno affidamento come in passato sui propri partner internazionali.

Più dense invece le tensioni nell’area del Pacifico dove nel corso della notte il regime guidato da Kim Jong-Un ha autorizzato il lancio in mare di un missile balistico a corta gittata. Secondo le prime ricostruzioni provenienti dalla Corea del Sud, il missile lanciato sarebbe uno Scud, che avrebbe compiuto una traiettoria di circa 450 km, raggiungendo un’altitudine di 120 km.

Il missile sarebbe caduto nella zona economica a uso esclusivo del Giappone. In tal senso il premier giapponese Shinzo Abe ha reiterato il forte impegno ribadito nel corso del G7 in Italia nel concertare un’azione insieme ad altri Paesi per impedire altre provocazioni da parte della Corea del Nord.

“Come abbiamo concordato al recente G7, la questione della Corea del Nord ha priorità massima per la comunità internazionale”, ha detto Abe ai giornalisti. “Lavorando con gli Usa, intraprenderemo un’azione specifica per dissuadere la Corea del Nord”.

In questo quadro, con i mercati finanziari di Pechino, Londra e New York chiusi per festività gli investitori hanno rimandato le scorrerie di Borsa per concentrarsi sugli eventi in agenda nel corso della settimana.

Il clima vacanziero che coinvolge un po’ tutti i principali listini si avverte anche nel Vecchio Continente, con tutti i maggiori indici sulla parità, eccetto che in Italia. L’indice Ftse Mib di Piazza Affari perde la soglia dei 21.000 punti conquistata ad inizio maggio. A favorire il sentiment ribassista sono le aumentate probabilità di elezioni anticipate in Italia, con le principali forze politiche che sarebbero d’accordo su un sistema elettorale proporzionale in stile tedesco.