Notizie Indici e quotazioni “Estate calda” sull’Aim Italia: debutto per EPS. Ed è ancora Spac mania a Piazza Affari  

“Estate calda” sull’Aim Italia: debutto per EPS. Ed è ancora Spac mania a Piazza Affari  

Rimane un’estate calda, non solo dal punto di vista climatico, ma anche sul fronte delle nuove quotazioni sull’Aim Italia, con le Spac (acronimo di special purpose acquisition company) che continuano ad essere protagoniste. Sul mercato dedicato alle piccole e medie imprese è, infatti, sbarcata oggi anche EPS, Spac promossa da Equita e Private Equity Partners (Pep), di Fabio Sattin e Giovanni Campolo

Si tratta della 15esima Spac a quotarsi sui mercati di Borsa Italiana e sono 25 le ammissioni da inizio anno per Piazza Affari. In fase di collocamento la società, che si propone di indirizzare la propria attività di investimento verso lo sviluppo di progetti congiunti e innovativi nel settore del private capital, ha raccolto 150 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 100%. Mediobanca ha agito in qualità di Nomad dell’operazione. Da domani EPS sarà inserita anche nel paniere dell’indice Ftse Aim Italia.

“Oggi festeggiamo il debutto in Borsa, ma da oggi inizia il vero lavoro. In una fase effervescente per i mercati abbiamo avuto una risposta da parte degli investitori che ci ha davvero impressionato positivamente. Siamo onorati di essere stati scelti da tanti investitori, ma da oggi inizia la fase piu’ dura. Se per tante Spac la business combination e il debutto in Borsa delle aziende è l’obiettivo, per noi questo non è l’obiettivo finale. Vogliamo applicare la logica industriale e contribuire allo sviluppo delle società, alla loro internazionalizzazione”, ha dichiarato Fabio Sattin, presidente di EPS.

Le azioni oggetto del collocamento sono state allocate per il 63% ad investitori italiani e per il restante 37% a investitori esteri. L’azionariato di EPS sarà inoltre composto per il 70% da gestori e fund manager italiani ed esteri, per il 17% da family office e private banking e per il restante 13% da parte di altri investitori istituzionali.

È sempre Spac mania a Piazza Affari

“La quotazione di questa nuova società conferma il successo della formula delle Spac, che attrae sempre di più l’interesse degli investitori e diffonde una nuova modalità di accesso al mercato dei capitali per le imprese italiane”, ha commentato Barbara Lunghi, head of primary markets di Borsa Italiana, in occasione dell’inizio delle negoziazioni di EPS. Ed effettivamente è sempre più Spac mania a Piazza Affari. Nell’ultimo periodo sono state numerose le Spac (ossia un veicolo societario costituito al fine di raccogliere capitale tramite IPO, che ha per obiettivo quello di effettuare operazioni di fusione o acquisizione di aziende industriali) che hanno debuttato in Borsa. Tra le recentissime SprintItaly e Glenalta.