Notizie Dati Macroeconomici Agenda della settimana: da seguire meeting Fed, Bce e BoE. Focus anche su Vertice europeo

Agenda della settimana: da seguire meeting Fed, Bce e BoE. Focus anche su Vertice europeo

Le banche centrali guideranno i mercati. Nel corso della settimana sono infatti previste le riunioni delle tre principali banche centrali: ossia Federal Reserve (Fed), Banca centrale europea (Bce) e Bank of England (BoE). Tra i tre meeting, l’appuntamento più atteso è la riunione della banca centrale americana che dovrebbe rivedere al rialzo i tassi d’interesse. 

“Il focus della settimana sarà il meeting della Fed del 13 dicembre, che potrebbe portare in dono ai mercati un rialzo dei tassi di interesse di 25 bps all’1,5%, l’ultimo della presidenza Yellen”, commenta Alberto Biolzi, responsabile direzione wealth management di Cassa Lombarda, ricordando che “lo stesso giorno, sempre negli Stati Uniti, sarà pubblicato il dato di inflazione di novembre, che potrebbe essere stato spinto al rialzo dai maggiori costi dell’energia. Se il dato sulla componente “core” dovesse essere molto forte, il mercato potrebbe iniziare già a focalizzarsi sulle mosse della Fed per il 2018 e ciò potrebbe sostenere l’apprezzamento del dollaro”. Lato Bce, secondo Biolzi, potrebbe fornire maggiori dettagli sul futuro del piano di QE dopo la decisione in ottobre di ridurre gli acquisti mensili, prolungandone la durata.

Passando in rassegna i principali appuntamenti macro e non solo, in calendario martedì 12 l’inflazione in Gran Bretagna e l’indice Zew che misura il sentiment degli investitori tedeschi per il mese di dicembre.
Mercoledì 13 spicca la produzione industriale in Italia e il dato sull’inflazione negli Stati Uniti relativo al mese di novembre. La giornata culmina in serata con la decisione sui tassi da parte della Fed. Il mercato si attende un rialzo del costo del denaro di 25 punti base nella forchetta compresa tra 1,25 e 1,5 per cento. Si tratterebbe della terza stretta del 2017. È inoltre prevista la pubblicazione delle stime economiche e la conferenza del presidente uscente Janet Yellen a partire dalle 20.30 ora italiana.

Particolarmente ricca l’agenda di giovedì 14 dicembre. Si inizia con la Cina che pubblica gli aggiornamenti sul fronte delle vendite al dettaglio e della produzione industriale di novembre. In mattinata sono attesi gli indici Pmi manifattura e servizi per le principali economie della zona euro (lettura preliminare di dicembre). In primo piano Boe e Bce che annunciano le decisioni sui tassi rispettivamente alle 13 e 13.45. A partire dalle 14.30 si tiene poi la conferenza del governatore Mario Draghi. Dagli Stati Uniti sono attesi nel pomeriggio diversi dati macro, tra cui le vendite al dettaglio e i Pmi servizi e manifatturiero.
Sempre giovedì prende la riunione del Consiglio europeo che dura due giorni, durante la i leader dell’Unione europea a 27 valuteranno i progressi dei negoziati sulla Brexit.

Venerdì 15 per gli Stati Uniti è prevista la pubblicazione della produzione industriale per il mese di novembre.