News Notizie Notizie Italia Tim: ceo Vivendi Arnaud de Puyfontaine si dimette dal Cda. Titolo scatta in Borsa

Tim: ceo Vivendi Arnaud de Puyfontaine si dimette dal Cda. Titolo scatta in Borsa

Il titolo TIM accelera al rialzo dopo la notizia delle dimissioni dal Cda del ceo di Vivendi Arnaud de Puyfontaine. Le indiscrezioni de Il Sole 24 Ore sono state confermate, come emerge dall’agenzia Ansa, che riporta quanto dichiarato da alcune fonti vicine ai francesi.

“Fino a quando per Tim non verrà aperta una nuova stagione, Arnaud de Puyfontaine desidera dedicare tutte le sue energie nella capacità di amministratore delegato di Vivendi, maggiore azionista di Tim dal 2015, con l’obiettivo di ristabilire un percorso di crescita per Tim e per vedere adeguatamente riconosciuto il valore reale dell’azienda e della sua rete”, riporta l’agenzia Ansa, ricordando che Vivendi attribuisce alla rete di Tim un valore molto superiore a quello riconosciuto da Cdp.

“In questa fase di dialogo tra i principali azionisti di Tim e il governo, è fondamentale che tutti i soggetti interessati possano essere liberi di operare in modo costruttivo e trasparente nell’interesse di Tim e di tutti i suoi azionisti”, hanno riferito fonti vicine a Vivendi, secondo quanto riporta l’Ansa, in relazione alle dimissioni di de Puyfontaine.

Le fonti avrebbero ribadito che Vivendi resta “un investitore di lungo termine” e “conferma con forza il suo interesse industriale per Tim e la propria volontà di intraprendere ulteriori operazioni industriali in Italia”.

Il ceo di Vivendi era presente nel board di TIM dal 2015. Vivendi è il maggiore azionista di TIM con una partecipazione nel capitale pari al 23,75%.