News Notizie Notizie Italia MIlano poco mossa in attesa payrolls US, Male Enel e Leonardo dopo i conti

Milano poco mossa in attesa payrolls US, male Enel e Leonardo dopo i conti

Piazza Affari in moderata salita in avvio dell’ultima seduta settimanale. Il Ftse Mib segna +0,06% a 22.718 punti. Ieri Wall Street ha inanellato la quarta seduta consecutiva in ribasso con gli investitori preoccupati circa i rischi recessivi alla luce dei toni hawkish usati dalla Federal Reserve nel meeting di questa settimana. Oggi intanto attesa per le non farm payrolls Usa di ottobre. Gli economisti prevedono una crescita di nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti di 205.000 unità, rispetto all’aumento di 263.000 buste paga del mese di settembre.

Sul fronte banche centrali ieri la Bank of England ha alzato i tassi di 75 pb, rimarcando però che i tassi futuri non si spingeranno fino ai livelli che il mercato si aspetta complice il fatto che il Regno Unito dovrà fare i conti con una recessione prolungata.

A Milano spicca il calo del 3,95% di Leonardo che ieri sera ha diffuso i conti del terzo trimestre con ordini e utile netto superiori alle attese. La guidance 2022 è stata migliorata per quanto riguarda ordini e debito netto.

Reazione negativa ai numeri trimestrali anche di Enel (-2% a 4,47 euro). Numeri in linea con le attese con Ebitda stabile e una forte crescita nella NFP. La guidance 2022 è stata confermata per quanto riguarda Ebitda (19-19,6 mld vs 18,7 attesi), Nfp (58-62 mld vs 64 mld exp) e dividendo (0,40 euro per azione con 0,2 euro interim in pagamento a gennaio). Ridotta invece la guidance sull`utile a 5-5,3 mld (vs 5,6-5,8 mld precedente).

Positiva invece Intesa Sanpaolo (+0,44% a 1,978 euro) che oggi diffonderà i conti del 3° trimestre. Il consensus degli analisti raccolto da Bloomberg stima per Intesa SanPaolo ricavi del terzo trimestre pari a 4,94 miliardi di euro e un utile netto trimestrale a quota 821,1 milioni di euro.