News Notizie Notizie Italia Intesa SanPaolo annuncia tempi, prezzo e modi di acquisto azioni proprie ordinarie per assegnazione gratutita dipendenti

Intesa SanPaolo annuncia tempi, prezzo e modi di acquisto azioni proprie ordinarie per assegnazione gratutita dipendenti

Intesa Sanpaolo ha informato con una nota “che dal 12 settembre 2022 verrà avviato un programma di acquisto di azioni proprie ordinarie che si concluderà entro il 23 settembre 2022. L’acquisto è a servizio di piani di assegnazione gratuita di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo ai dipendenti e Consulenti Finanziari del Gruppo in relazione: (i) al sistema di incentivazione del Gruppo Intesa Sanpaolo

basato su azioni relativo all’esercizio 2021, destinato ai Risk Taker che maturino un premio superiore alla c.d. “soglia di materialità” (1), ai percettori di un importo “particolarmente elevato” (2) e a coloro i quali, tra Middle Management o Professional non Risk Taker, maturino “bonus rilevanti” (3); (ii) al sistema di incentivazione del Gruppo Privredna Banka Zagreb (PBZ) basato su azioni relativo all’esercizio 2021 ealle residue quote in strumenti finanziari rinvenienti da piani precedenti; (iii) ai Piani di Incentivazione a Lungo Termine destinati ai Consulenti Finanziari delle Reti del Gruppo Fideuram – Intesa Sanpaolo

Private Banking”.

Intesa SanPaolo spiega che “l’acquisto è altresì a servizio, qualora ricorrano determinate condizioni, della corresponsione di compensi riconosciuti in occasione della cessazione anticipata del rapporto di lavoro (c.d. Severance). Tale acquisto viene effettuato nei termini autorizzati dall’Assemblea di Intesa Sanpaolo del 29 aprile 2022 e già comunicati al mercato”.

“Si forniscono di seguito, anche ai sensi dell’art. 113-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 (TUF) e dell’art. 144-bis della Delibera Consob n. 11971/99 (Regolamento Emittenti), i dettagli del programma di acquisto delle azioni. Tale informativa viene resa da Intesa Sanpaolo nel presente comunicato anche per conto delle società controllate che hanno deliberato l’avvio delle iniziative in oggetto a valere su azioni ordinarie della Capogruppo):

“Il numero delle azioni da acquistare sul mercato per soddisfare il fabbisogno complessivo dei predetti sistemi di incentivazione e/o in applicazione di Severance per il Gruppo è pari a 46.216.652, corrispondente ad una percentuale del capitale sociale di Intesa Sanpaolo pari a 0,24% (4) (di cui (i) 23.569.745 azioni a servizio del Sistema di Incentivazione 2021 del Gruppo Intesa Sanpaolo nonché della

corresponsione di eventuali Severance; (ii) 1.157.406 azioni a servizio del Sistema Incentivazione 2021 del Gruppo Privredna Banka Zagreb (PBZ) e delle residue quote in strumenti finanziari rivenienti da piani precedenti; (iii) 16.300.000 azioni a servizio del Piano LTIP 2022-2025 e 5.189.501 azioni a servizio del Piano LTIP 2018-2021 delle Reti del Gruppo Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking) nel rispetto delibera dell’Assemblea di Intesa Sanpaolo del 29 aprile 2022, che ha autorizzato l’acquisto, anche in più tranches, di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo, sia per la Capogruppo sia per le società dalla stessa direttamente e/o indirettamente controllate, fino ad un numero massimo pari a 46.773.409, corrispondente ad una percentuale massima del capitale sociale di Intesa Sanpaolo pari a 0,24%”.

Intesa comunica che “secondo l’autorizzazione dell’Assemblea di Intesa Sanpaolo – che ha efficacia per un periodo massimo di 18 mesi – l’acquisto potrà avvenire ad un prezzo, al netto degli ordinari oneri accessori di acquisto, individuato di volta in volta, entro un minimo e un massimo determinabili secondo i seguenti criteri: – il corrispettivo minimo di acquisto non dovrà essere inferiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione di acquisto, diminuito del 10%; il corrispettivo massimo di acquisto non dovrà essere superiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione di acquisto, aumentato del 10%. In ogni caso, il prezzo non potrà essere superiore al più elevato tra quello dell’ultima operazione indipendente e quello corrente dell’offerta in acquisto indipendente più elevata nel mercato. L’acquisto potrà avvenire in una o più volte. Gli acquisti verranno effettuati a partire dal 12 settembre 2022 ed entro il 23 settembre 2022. Il numero massimo di azioni che verrà acquistato giornalmente non supererà il 25% del volume medio giornaliero di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo negoziato nel mese di agosto 2022, che è stato pari a 108,1 milioni di titoli. Si è inoltre stabilito, come ulteriore vincolo rispetto alle predette condizioni e restrizioni normative, che il volume giornaliero degli acquisti non debba superare il 15% del volume negoziato sul mercato Euronext Milan nel rispettivo giorno. L’Assemblea di Intesa Sanpaolo ha autorizzato, ai sensi dell’art. 2357-ter del codice civile, l’alienazione sul mercato regolamentato delle azioni proprie ordinarie eventualmente eccedenti il fabbisogno con le medesime modalità previste per gli acquisti e a un prezzo non inferiore al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola operazione di alienazione diminuito del 10%, ovvero la loro conservazione a servizio di eventuali futuri piani di incentivazione e/o di compensi da corrispondere in occasione della cessazione anticipata del rapporto di lavoro (c.d. Severance)”.

Infine, “come già reso noto, gli acquisti di azioni proprie in esecuzione del programma di buyback comunicato al mercato il 24 giugno 2022 e avviato il 4 luglio 2022 verranno sospesi durante il periodo di esecuzione del programma di acquisto di azioni proprie a servizio di piani di assegnazione gratuita di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo ai dipendenti”