News Notizie Notizie Mondo Bce stima inflazione all’8,1% nel 2022, 5,5% nel 2023 e 2,3% nel 2024

Bce stima inflazione all’8,1% nel 2022, 5,5% nel 2023 e 2,3% nel 2024

Gli esperti della BCE hanno rivisto significativamente al rialzo le proiezioni sull’inflazione, che è attesa in media all’8,1% nel 2022, al 5,5% nel 2023 e al 2,3% nel 2024.

Secondo la stima rapida dell’Eurostat l’inflazione ha raggiunto il 9,1% ad agosto. “I rincari dei beni energetici e alimentari, le pressioni della domanda in alcuni settori dovute alla riapertura delle attività economiche e le strozzature dell’offerta costituiscono ancora i fattori responsabili dell’incremento dell’inflazione”, argomenta la Bce.

“Le spinte sui prezzi hanno continuato a rafforzarsi e diffondersi in tutta l’economia e l’inflazione potrebbe aumentare ulteriormente nel breve periodo – prosegue la Bce – Con il graduale venir meno delle attuali determinanti dell’inflazione e con il trasmettersi della normalizzazione della politica monetaria all’economia e al processo di formazione dei prezzi, l’inflazione si ridurrà”.