Pagina 1445 di 1508 PrimaPrima ... 445 945 1345 1395 1435 1443 1444 1445 1446 1447 1455 1495 ... UltimaUltima
Risultati da 14,441 a 14,450 di 15072

Discussione: movimento Ftse/Mib

  1. #14441
    Citazione Originariamente Scritto da Santhiago Visualizza Messaggio
    -2%, toccati 22.200... mi sembra eccessivo...veramente eccessivo
    Deutsche B. che fa andar giù tutti i nostri bancari x i suoi risultati... ma 'sto mercato non si ricorda che sono 2 cose molto diverse?
    Concordo.

    Siamo all'assurdo che DB comunica perdite x 6 miliardi (!!) e buttano giù il nostrano Unicredito che invece ha macinato 1 miliardo di utili a sorpresa l'ultimo Q.
    L'impressione è che in molte segrete stanze dei grossi hedge e commercial trader ormai USINO solo l'effetto shock delle notizie pr amplificare i movimenti dei mercati a piacere.

    Sul discorso 22.200 potrebbe essere un buon bottom (o quasi) del trend in atto anche perchè i dati usciti in Italia sono più che incoraggianti, siamo persino diventati un "paese rifugio" col CTZ a tasso negativo

    A parte Marino naturalmente, come dice Fortis

  2. #14442
    Occhio che il nostrano, dato in chiusura sulla parità, ha in realtà chiuso in asta con una impennata fino a 22.494...un filino appena sotto la statica.
    Lunedi faranno qualche giochetto con i dati Cinesi dei consumi interni ma il segnale a mio esclusivo parere c'é.
    Forse il tappo salta, penso abbiano ancora voglia di far salire la giostra ma prima devono far scendere quelli con le vertigini.

  3. #14443
    Buongiorno.

    Ravvivo un attimo questo thread di Fortis perchè penso che il fuzzy stia per entrare in una fase interessante.
    Dopo aver sfogato nelle ultime sedute tutte le paturnie riba dei vari cicli e sottocicli (ne manca ancora in verità uno...) è possibile che il nostrano si allinei finalmente alla realtà (LOL) che per la seduta odierna ha
    a mio modestissimo parere i seguenti focus:

    - Cina ha chiuso a +4% (!!), Tokyo +1,30%
    - Draghi ieri sera ha fatto intendere che nella riunione di Dicembre ci saranno novità sul QE della BCE
    - I dati macro in generale vanno benino in UE e bene in Italia, addirittura alcuni segnano record dal 2002-03 (occhio stamane ai vari PMI Servzi in EU)

    Wildcard:
    Occhio al confronto USA-Russia ormai stabilmente sul campo di battaglia Siria/Iraq, la conferma dell'abbattimento del volo Metrojet nel Sinai Egiziano da parte dei terroristi dell'ISIS
    potrebbe spingere la Russia a calcare di più la mano sul campo turbando non poco i pensieri USA o addirittura ad ALLARGARE il conflitto in Nord Africa (scenario questo che non gioverebbe troppo
    alò nostrano immagino).

  4. #14444
    ..continuo a trovare eccessive le reazioni negative dell' intero indice fra oggi e ieri, a notizie che dovrebbero toccarlo marginalmente, vedi l' interpretazione (a mio avviso erroneamente contradditoria) dei risultati di Intesa (che io trovo molto positivi, come era lecito aspettarsi), e la nuova tegola Volkswagen... E nonostante le attese sulla Bce a dicembre, non riusciamo ancora a saltare con convinzione oltre questa benedetta fascia 22.200~22.600.... Ma arriverà presto, spero, il momento....

  5. #14445
    Citazione Originariamente Scritto da Santhiago Visualizza Messaggio
    ..continuo a trovare eccessive le reazioni negative dell' intero indice fra oggi e ieri, a notizie che dovrebbero toccarlo marginalmente, vedi l' interpretazione (a mio avviso erroneamente contradditoria) dei risultati di Intesa (che io trovo molto positivi, come era lecito aspettarsi), e la nuova tegola Volkswagen... E nonostante le attese sulla Bce a dicembre, non riusciamo ancora a saltare con convinzione oltre questa benedetta fascia 22.200~22.600.... Ma arriverà presto, spero, il momento....
    Guarda, concordo in pieno.
    In questi giorni c'è la riprova (se ce ne fosse bisogno) che il mercato, sopratutto quelli più piccoli come ahimè è ormai il nostrano, sono una ROULETTE TRUCCATA.
    Ci sono 6-7 soggetti enormi (i soliti, inutile citarli) che attraverso una liquidità colossale e dei supercomputer HFT "sterzano" il mercato NON in base all'economia o ai dati reali ma in base a loro logiche preordinate.

    Nelle ultime 6 sedute del FTSEMIB ci sono state delle pressioni ribassiste chiaramente artificiali (basta vedere il grafico, crolli verticali pilotati col telecomando, dritti dritti) nonostante i dati macro usciti fossero tutti positivi.
    Ricordiamoci che far perdere al fuzzy 1,4% in 10 minuti vuol dire comunque muovere, cioè vendere o far vendere, circa 50 miliardi di euro di titoli (96.600.000.000.000 lire...).

    Sai perchè?

    La risposta ce la danno i "ciclisti" che non sono degli sportivi ma gli analisti dei cicli di Elliot e Gann ovvero gente che usando gli stessi parametri che usano i computer HFT cercano (con scarsi risultati a mio modesto avviso, li seguo da anni)
    di anticipare le loro mosse.
    Bene, secondo i ciclisti siamo in attesa (pensa te..) della chiusura del ciclo annuale "T qualcosa" che per ragioni puramente di impostazione a priori, cioè SLEGATA DALLA REALTA' e collegata solo ai piani di guadagno dei famosi
    giganti della finanza, è VINCOLATO RIBASSISTA....cioè al di al dei dati e della realtà DEVE abbattere il fuzzy.
    Se guardi il grafico sono evidenti i movimenti, c'è un TREND RIALZISTA legato alle mosse degli INVESTITORI reali e ci sono delle STERZATE RIBASSISTE PILOTATE dai grossi speculatori. è chiaro e visibile.

    Sto benedetto "ciclo annuale vincolato ribassista" doveva finire il 29 Ottobre, evidentemente si stanno sfogando ancora un pò.

    Ieri in particolare la giornata è stata ridicola: 14 dati macro usciti tra EU, Australia, USA e Canada....3 in linea col consensus, 10 sopra al consensus (di cui 3 Italiani addirittura molto sopra), uno sotto il consensus.
    Risultato: FUZZY GIU A PICCO, dritto, crollo.
    Pilotato.

  6. #14446
    Anche ieri giornata completamente pilotata dalla speculazione al ribasso sul FTSEMIB, crollato di quasi il 2% nonostante le ottime chiusure Asiatiche overnight del 9 Novembre (Shanghai +2%, Tokyo +1,4% o giu di li) ed i dati macro tutto sommato buoni
    usciti in giornata.

    Adesso i commenti sono del tenore "Timori per il rialzo dei tassi della FED" quando ricordo a tutti che si fece la stessa tiritera verso metà Settembre 2015 coi "timori per il rialzo dei tassi della FED".
    Poi la Yellen comunicò che i tassi non li avrebbe alzati fino a data da destinarsi e quindi EVVIVA, i mercati festeggiarono salendo impetuosamente...MANCO PER LE BALLE.
    I mercati crollarono ed in particolare il FTSEMIB, bastonato a sangue come al solito, perse quasi 2000 punti (+ o - 10%) in 4 sedute.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: FED.jpg
Visite: 62
Dimensione: 101.0 KB
ID: 1084

    Quindi?
    Se la FED alza i tassi tutti dovrebbero esultare, giusto?
    MANCO PER LE BALLE, siamo appunto ancora qui a dire "Timori per il rialzo dei tassi della FED".

    Allora, cari ragazzi, parliamoci chiaro...SONO TUTTE BALLE. I mercati, in particolare quello Italiano, Greco e Spagnolo sono gestiti e MANOVRATI per essere usati come reti per pescare i tonni.
    Il che ci sta anche, voglio dire.
    Mi cominciano però a fare un pò pena i commentatori, anche su siti specializzati, che fingono che non sia cosi e si inventano tutti i giorni delle balle tipo "timori per il rialzo dei tassi FED" o addirittura articoli
    che parlano di "mercati al ribasso in scia a dati macro contrastanti" (ieri) e poi leggendo i benedetti dati macro...si scopre che sono tutti positivi (nell'articolo stesso!).
    Insomma, va bene tutto, ma un minimo di serietà ci vorrebbe.

  7. #14447
    Oggi sul sole 24h mi trovo una pagina coi risultati molto positivi di diverse banche: Banco Popolare, Pop.Milano, Fideuram, Unicredit..ecc..
    E mi dico:"oggi c'è poco da sbagliare..con quello che incidono,direttamente e indirettamente, i bancari su borsa italiana, l' indice va su...."
    ... e il ftse Mib va a +0,90, poi scende anche a- 0,50, e chiude a- 0,26..........

    E nel frattempo Madrid, Parigi, Francoforte... tutte positive...

    Ok Mediaset, il petrolio...tutto quello che vuoi....ma.... no..non mi torna..
    Qualcuno mi aiuta a capirci qcs?

    HELP!

  8. #14448
    Il FTSEMIB è lo specchio dell'itaGlia.

    I mercati ci prezzano in prospettiva.

    Che cosa sanno fare gli itaGliani?

    La RECITA.

    Vivono in una RECITA perenne, come una banda di clown deficienti e mafiosi (andate avanti a leggere, su coraggio).

    Diciamolo una volta per tutte: la forma di organizzazione internazionale Italiana piu di successo è la 'Ndrangheta.
    Non sto scherzando purtroppo.
    Fatturano 50-70 miliardi di euro in una ventina di paesi, sono solidi e con regole chiare e rispettate da tutti i "dipendenti".

    Cosa sanno fare gli itaGliani?
    i MAFIOSI e manco seriamente, solo l'1% è coerente e fa il vero mafioso.
    Ci sono gli itaGliani mafiosi violenti, che almeno puntano ai milioni e fanno appunta la 'ndrangheta o la camorra, e ci sono gli itaGliani comuni, piccoli pusillanimi truffatori e clown recitanti che si accontantano di "mafiare"
    per avere un noioso posto di lavoro statale, per paraculare il figlioletto nel fare il garzone del prestinaio sotto casa, per saltare la fila nella lista di quelli che devono fare un esame medico.

    I mercati alla fine prezzano quello che siamo, un popolo fallito ancor prima che uno stato marcio.

    Non abbiamo neanche i "******s" di renderci conto e prendere coscienza come i Colombiani: i Colombiani sono anche loro un popolo di truffatori mafiosi pusillanimi ma non si NASCONDONO, fanno i Colombiani fino in fondo e apertamente.

    Noi manco di questo siamo capaci.

    Quindi caro mio...Fuzzy o non fuzzy, il problema è questo paese marcio e deficiente che è stato invaso da tutti sin dal 744 AD (Pipino il Breve con i Franchi), schiaffeggiato, deriso e preso a calci in c...ma non ha MAI capito la lezione.
    Anzi..

    Guardiamo all'epoca moderna per farla breve.
    Agli itaGliani raccontano del "miracolo economico" degli anni '50 e '60.
    Nessuno dice loro che il "miracolo economico" non lo fecero gli itaGliani ma fu GESTITO dagli USA: il Piano Marshall infatti, cosa che viene nascosta sin dalle scuole elementari in itaGlia, consisteva in 2 commissioni (ECA, Economic Cooperation Administration guidata da Paul Hoffmann e l'OEEC – Organisation for European Economic Cooperation) che DICEVANO al governo DeGasperi COSA FARE e gli DAVANO I SOLDI PER FARLO.
    Capito?
    L'unico periodo positivo economicamente parlando dal '48 a oggi...l'hanno FATTO GLI ALTRI, non gli itaGliani.

    Abbandonati a se stessi e finalmente liberi di scegliere il proprio destino cosa fanno gli itaGliani?
    - 1970: terrorismo e brigate rosse, creano un delirante stato simil-sovietico con "diritti" insostenibili regalati (mafiosamente, ovvio) a una minoranza di "eletti", i dipendenti pubblici protetti da "sindacati" carbonari di cui non si sa nemmeno il fatturato.
    - 1980: craxismo, esplode il debito pubblico portato follemente dal 48% al 102% in soli 6 anni, la demenza totale si manifesta quando una economia storicamente di trasformazione ma senza fonti energetiche interne si auto-castra rinunciando al nucleare.
    - 1990: berlusconismo, un delinquente sfrutta i suoi media per creare un "Truman Show" di balle assurde col quale si salva dalla galera. Tra balle e cotillòn il paese non cresce piu e continua ad indebitarsi a manetta.
    - 2000: il paese accumula ritardi abissali, cultura, internet, istruzione perdono costantemente posizioni e finiscono a "competere" con Botswana, Ghana e Congo (dati OCSE, i media da noi non mostrano mai queste "belle" classifiche)
    - 2010: i nodi arrivano al pettine. l'itaGlia è un paese di anziani pieno di ignoranti penosi che per giunta non scelgono nemmeno coerentemente una strada: sono truffatori mafiosi ma si fingono "per bene". Nel 2011 lo stato sfiora la BANCAROTTA.
    - 2015: la manifattura, unica vera risorsa degli itaGliani, è ridotta di un quarto. il monoblocco simil-sovietico sindacati/statali è ancora li intatto e seguita ad agire come una colossale palla al piede del paese, un terzo della popolazione vive beato riempito dei soldi di giovani che non avranno mai una pensione e saranno una schiera di anziani clochard.

    Secondo te che caspiterina deve fare il fuzzy????

    Scusate oggi sono amaro.

  9. #14449
    Citazione Originariamente Scritto da Atomictonto Visualizza Messaggio
    Il FTSEMIB è lo specchio dell'itaGlia.

    I mercati ci prezzano in prospettiva.

    Che cosa sanno fare gli itaGliani?

    La RECITA.

    Vivono in una RECITA perenne, come una banda di clown deficienti e mafiosi (andate avanti a leggere, su coraggio).

    Diciamolo una volta per tutte: la forma di organizzazione internazionale Italiana piu di successo è la 'Ndrangheta.
    Non sto scherzando purtroppo.
    Fatturano 50-70 miliardi di euro in una ventina di paesi, sono solidi e con regole chiare e rispettate da tutti i "dipendenti".

    Cosa sanno fare gli itaGliani?
    i MAFIOSI e manco seriamente, solo l'1% è coerente e fa il vero mafioso.
    Ci sono gli itaGliani mafiosi violenti, che almeno puntano ai milioni e fanno appunta la 'ndrangheta o la camorra, e ci sono gli itaGliani comuni, piccoli pusillanimi truffatori e clown recitanti che si accontantano di "mafiare"
    per avere un noioso posto di lavoro statale, per paraculare il figlioletto nel fare il garzone del prestinaio sotto casa, per saltare la fila nella lista di quelli che devono fare un esame medico.

    I mercati alla fine prezzano quello che siamo, un popolo fallito ancor prima che uno stato marcio.

    Non abbiamo neanche i "******s" di renderci conto e prendere coscienza come i Colombiani: i Colombiani sono anche loro un popolo di truffatori mafiosi pusillanimi ma non si NASCONDONO, fanno i Colombiani fino in fondo e apertamente.

    Noi manco di questo siamo capaci.

    Quindi caro mio...Fuzzy o non fuzzy, il problema è questo paese marcio e deficiente che è stato invaso da tutti sin dal 744 AD (Pipino il Breve con i Franchi), schiaffeggiato, deriso e preso a calci in c...ma non ha MAI capito la lezione.
    Anzi..

    Guardiamo all'epoca moderna per farla breve.
    Agli itaGliani raccontano del "miracolo economico" degli anni '50 e '60.
    Nessuno dice loro che il "miracolo economico" non lo fecero gli itaGliani ma fu GESTITO dagli USA: il Piano Marshall infatti, cosa che viene nascosta sin dalle scuole elementari in itaGlia, consisteva in 2 commissioni (ECA, Economic Cooperation Administration guidata da Paul Hoffmann e l'OEEC – Organisation for European Economic Cooperation) che DICEVANO al governo DeGasperi COSA FARE e gli DAVANO I SOLDI PER FARLO.
    Capito?
    L'unico periodo positivo economicamente parlando dal '48 a oggi...l'hanno FATTO GLI ALTRI, non gli itaGliani.

    Abbandonati a se stessi e finalmente liberi di scegliere il proprio destino cosa fanno gli itaGliani?
    - 1970: terrorismo e brigate rosse, creano un delirante stato simil-sovietico con "diritti" insostenibili regalati (mafiosamente, ovvio) a una minoranza di "eletti", i dipendenti pubblici protetti da "sindacati" carbonari di cui non si sa nemmeno il fatturato.
    - 1980: craxismo, esplode il debito pubblico portato follemente dal 48% al 102% in soli 6 anni, la demenza totale si manifesta quando una economia storicamente di trasformazione ma senza fonti energetiche interne si auto-castra rinunciando al nucleare.
    - 1990: berlusconismo, un delinquente sfrutta i suoi media per creare un "Truman Show" di balle assurde col quale si salva dalla galera. Tra balle e cotillòn il paese non cresce piu e continua ad indebitarsi a manetta.
    - 2000: il paese accumula ritardi abissali, cultura, internet, istruzione perdono costantemente posizioni e finiscono a "competere" con Botswana, Ghana e Congo (dati OCSE, i media da noi non mostrano mai queste "belle" classifiche)
    - 2010: i nodi arrivano al pettine. l'itaGlia è un paese di anziani pieno di ignoranti penosi che per giunta non scelgono nemmeno coerentemente una strada: sono truffatori mafiosi ma si fingono "per bene". Nel 2011 lo stato sfiora la BANCAROTTA.
    - 2015: la manifattura, unica vera risorsa degli itaGliani, è ridotta di un quarto. il monoblocco simil-sovietico sindacati/statali è ancora li intatto e seguita ad agire come una colossale palla al piede del paese, un terzo della popolazione vive beato riempito dei soldi di giovani che non avranno mai una pensione e saranno una schiera di anziani clochard.

    Secondo te che caspiterina deve fare il fuzzy????

    Scusate oggi sono amaro.
    Forse ci meritiamo anche di peggio.......e tutto sommato mi sei sembrato anche dolcetto

  10. #14450
    Ciao a tutti... ho un po' perso la bussola ultimamente... o forse, una direzione chiara non c'è...
    Continuo a leggere che da tempo segnali positivi possono arrivare allo sfondamento convinto dei 22400, e che ci sono importanti supporti a 21.600.... ma da lì in mezzo non ci muoviamo...o meglio, ci muoviamo continuamente, in preda ad una certa volatilità, un po' su un po' giù, e la mia impressione è che negli ultimi tempi il nostro indice abbia perso la tendenza ad overperformare gli altri indici europei... forse complice la debolezza del petrolio per il peso di Eni sul fuzzy...
    Mi aspettavo molto meglio dai bancari, per l'attesa del QE2, e son stato deluso...
    Qualcuno mi aiuta a chiarirmi un po' le idee?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •