Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: vendite allo scoperto potrebbero essere bloccate

  1. #1

    vendite allo scoperto potrebbero essere bloccate

    Notizie > Europa Piano anti-speculatori. articolo10 luglio 2011 Via al piano anti-speculatori: dopo gli attacchi in Borsa alle banche italiane, Consob e magistratura sono pronte a bloccare operazioni anomale o tali da mettere a rischio la stabilità di credito e mercati. Nel mirino c'è soprattutto lo short selling: le vendite allo scoperto potrebbero essere bloccate come avvenne dopo il crack Lehman. Il caso-Italia approda all'Ecofin: domani Giulio Tremonti a Bruxelles discuterà della manovra e degli attacchi a titoli di Stato e banche.Servizi u pagine 4, 5, 6 e 7Piano anti-speculatori - Il Sole 24 ORE

  2. #2
    grazie, non siamo soli!
    Nessuno tocchi Caino, ma prima proteggiamo Abele!
    Se vanno via quelli che la pensano diversamente il Paese si ferma!
    Gli amici dei miei amici sono miei amici (per i nemici non ho più posto: mi bastano i miei)

  3. #3
    Si sprting non siamo soli... c'è il comitato d'affari e corruzione che governa il paese e ne ha distrutto le finanze e la credibilità internazionale. Se non si elimina quello, non c'è norma anti short, ne' manovra finanziaria che tenga. Il mandato d'arresto per Milanese è solo l'ennesimo episodio. Qualche condanna all'ergastolo per direttissima, avrebbe più effetto del blocco dello short perchè darebbe un segnale chiaro ai mercati e ai corrotti che il vento è cambiato nel paese.

    invece... tanto per rinfrescarti la memoria....

    02 marzo 2010 FORUM PA
    Consiglio dei Ministri approva Decreto anti corruzione
    Ieri mattina il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione”.

    19 marzo 2010 Ilsole24ore
    Che fine ha fatto il pacchetto di misure anticorruzione varato di gran carriera dal governo Berlusconi il 1° marzo?
    venti giorni da quella decisione, il disegno di legge non è mai arrivato in Parlamento

    15 giugno 2011
    decreto anti corruzione: una farsa?
    il 15 giugno, dopo un anno di attesa, il senato licenzia il ddl anti-corruzione.Una norma ridicola.
    Due punti per tutti il primo sarà il governo ad avere la delega per scrivere il capitolo degli ineleggibili nelle istituzioni, adesso che tipo di governo abbiamo?
    Secondo, il governo affida il compito di vigilare sulla corruzione in Italia, facendo piani e riferendo al Parlamento, a una rivisitata e ampliata Civit “Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza, l’integrità delle amministrazioni pubbliche”. Costituita il 27 ottobre 2009 con l’obiettivo di “ottimizzare la produttività del lavoro pubblico” e garantire “l’efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni”.
    A capo vi è Antonio Martone, con passato da presidente dell’Anm, ma che il 29 luglio 2010 ha dovuto lasciare la magistratura, prima che fosse il Csm a intervenire, perché era finito nell’inchiesta sulla P3.
    Pubblicato da salus a 22.6.11
    http://salus-oring.blogspot.com/2011...una-farsa.html
    Ultima modifica di fortis; 10-07-11 alle 10:47
    Não podemos dirigir o vento... Mas podemos ajustar as velas.

  4. #4
    Non ti so rispondere Fortis. Tu “sai” più di me (non c’è ironia!), ma mi rifiuto di pensare che i buoni e i cattivi possano stare da una sola parte! … E non riesco a capire come si possa parlare di possibile default quasi con soddisfazione … “visto che avevo ragione” ? … Penso non sia dicendo sempre no o blandendo le frange della gaussiana che potremo salvarci. Sulla Barca ci siamo tutti!
    Nessuno tocchi Caino, ma prima proteggiamo Abele!
    Se vanno via quelli che la pensano diversamente il Paese si ferma!
    Gli amici dei miei amici sono miei amici (per i nemici non ho più posto: mi bastano i miei)

  5. #5
    Utente Borse.it
    Data Registrazione
    Dec 2000
    Località
    http://virtualaleph.blogspot.c
    Messaggi
    20
    meno male che iniziano a bloccare le vendite allo scoperto.
    era ora che si decidessero
    http://virtualaleph.blogspot.com/
    http://alephphotos.blogspot.com/
    http://mfrizzi.interfree.it/site/index.html

  6. #6
    analisi settimanale e… buone vacanze! Scritto il 10 luglio 2011 alle 16:32
    [...] Le notizie che giungono dai media al momento di scrivere su un probabile provvedimento anti-speculazione
    con il divieto di short-selling sulla Borsa Italiana potrebbe mettere le ali al rialzo da lunedì mattina. [...]

    analisi settimanale e… buone vacanze!Liberi Pensieri di Trading | Liberi Pensieri di Trading

  7. #7
    "vecchio" Codam, sei grande! Buone vacanze.
    Nessuno tocchi Caino, ma prima proteggiamo Abele!
    Se vanno via quelli che la pensano diversamente il Paese si ferma!
    Gli amici dei miei amici sono miei amici (per i nemici non ho più posto: mi bastano i miei)

  8. #8
    Borsa: Cardia, vietare vendite allo scoperto in periodi turbolenze mercati. ultimo aggiornamento: 10 luglio, ore 14:39<<< Roma, 9 lug. - (Adnkronoas) - Le vendite allo scoperto ''in presenza di una situazione di grave crisi andrebbero totalmente vietate per il periodo necessario o al massimo consentite nell'ambito della giornata''. E' quanto sottolinea all'Adnkronos Lamberto Cardia, che ha guidato la Consob dal 2003 al 2010, in merito alla turbolenza che ha colpito i mercati finanziari venerdi scorso. Cardia, da sempre in prima linea contro la tesi secondo cui non consentire le vendite ridurrebbe i movimenti di mercato, afferma: ''e' preferibile una riduzione per brevi periodi dei movimenti di mercato piuttosto che assistere ai gravi danni che si determinano a carico di societa' quotate, anche strategiche per il paese. Mi sono sempre battuto -rimarca- per regolamentare al massimo le vendite allo scoperto rappresentando il mio pensiero in sede Consob e in sedi esterne. Ricercando anche la piu' tempestiva collaborazione uinternazionale.
    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Fi...226437899.html

  9. #9
    Borsa: ansia per lunedì. Consob stringe vendite scoperto. 10 July 2011, 23:31
    BORSA MILANO (MIB) – Mancano poche ore alla riapertura della borsa dopo gli attacchi speculativi di venerdì 8 luglio 2011 che stanno facendo tremare il sistema economico italiano. Un lunedì 11 luglio 2011 su cui c’è ansia di conoscere l’esito per verificare come reagiranno i mercati alle azioni intraprese per fronteggiare la situazione. Intanto la Consob ha deciso di intervenire mettendo un freno alla vendite allo scoperto che sono quelle che in genere producono attacchi speculativi, soprattutto al ribasso. Come è praticato in altri paesi europei, la Consob ha ritenuto adottare una procedura che impone agli investitori che detengano posizioni ribassiste di un certo rilievo sui titoli azionari negoziati sui mercati regolamentari italiani, l’obbligo di darne notizia alla Commissione. Il provvedimento entra in vigore da domani 11 luglio 2011 sino al 9 settembre 2011. Sul sito della Consob il testo della delibera (num. 17682) http://www.soveratonews.com/2011/07/...dite-scoperto/

  10. #10
    L'unico che in Italia ha detto qualche cosa di serio:

    «Se siamo seri non ci dobbiamo preoccupare»: così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha risposto ai cronisti se ci si debba preoccupare del paese sotto il tiro della speculazione finanziaria. Napolitano ha parlato lasciando il Festival dei due mondi, a Spoleto, dove ha assistito ad un concerto.
    Não podemos dirigir o vento... Mas podemos ajustar as velas.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •