Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Stagflazione !! il regalo per l'Europa

  1. #1

    Stagflazione !! il regalo per l'Europa

    Senza che nessuno dica niente, ecco la nuova parola che ci farà compagnia tra non molto: STAGFLAZIONE, e l'Europa ci sta andando incontro dritta dritta e nel silenzio di molti.

    La montagna di liquidità data in "prestito" dalla Banca centrale Europea è andata dritta dritta a gonfiare ancor di piu' la pancia degli istituti di credito italiani in titoli pubblici (quindi sempre piu' esposte, ricordiamoci che un declassamento sotto il B delle agenzie di rating sarebbe un caos), oltre che finire come al solito in acquisti di materie prime non per ultimo il petrolio che sta schizzando come dai tempi d'oro prima del crollo dei mercati.

    Con la differenza che adesso il debito delle nazioni è divento insopportabile e la crescita dovuta alla breve ripartenza è oramai agli sgoccioli.

    Quindi rispetto al 2008 gli aspetti negativi sono doppi e pesanti, perchè allora la ripresa ci doveva essere, mentre adesso che il rimbalzo ha già esaurito i suoi effetti e và affievolendosi in Europa abbiamo anche una grande inflazione accompagnata dal macigno debito. Benzina italiana oramai ad un passo dai 2 euro a litro.

    Ennesimo risultato di scelte sbagliate nella soluzione della crisi.

    Come ne usciremo? Ma soprattutto, dove stiamo andando?

    Nessuno ne parla ma penso che questa parolina tra poco salterà fuori nei commenti di qualche analista.... stagflazione.

    L'ennesimo mostro di fine livello. :bye:

  2. #2
    Citazione Originariamente Scritto da All-In Visualizza Messaggio
    Senza che nessuno dica niente, ecco la nuova parola che ci farà compagnia tra non molto: STAGFLAZIONE, e l'Europa ci sta andando incontro dritta dritta e nel silenzio di molti.

    La montagna di liquidità data in "prestito" dalla Banca centrale Europea è andata dritta dritta a gonfiare ancor di piu' la pancia degli istituti di credito italiani in titoli pubblici (quindi sempre piu' esposte, ricordiamoci che un declassamento sotto il B delle agenzie di rating sarebbe un caos), oltre che finire come al solito in acquisti di materie prime non per ultimo il petrolio che sta schizzando come dai tempi d'oro prima del crollo dei mercati.

    Con la differenza che adesso il debito delle nazioni è divento insopportabile e la crescita dovuta alla breve ripartenza è oramai agli sgoccioli.

    Quindi rispetto al 2008 gli aspetti negativi sono doppi e pesanti, perchè allora la ripresa ci doveva essere, mentre adesso che il rimbalzo ha già esaurito i suoi effetti e và affievolendosi in Europa abbiamo anche una grande inflazione accompagnata dal macigno debito. Benzina italiana oramai ad un passo dai 2 euro a litro.

    Ennesimo risultato di scelte sbagliate nella soluzione della crisi.

    Come ne usciremo? Ma soprattutto, dove stiamo andando?

    Nessuno ne parla ma penso che questa parolina tra poco salterà fuori nei commenti di qualche analista.... stagflazione.

    L'ennesimo mostro di fine livello.
    Hai pienamente ragione. L'ulteriore immissione di capitali peggiorerà la situazione.
    Per combattere la stagflazione si dovrebbe ridurre il carico fiscale invece i governi stanno facendo esattamente il contrario.
    In Primis l'Italia.

    Cominciamo a pregare, perchè è l'unica cosa che ci rimarrà.

  3. #3
    Mi associo con l'amico che ha inventato il nuovo vocabolo.. Stagflazione.. In verità avevo piena e generosa fiducia in questo governo "tecnico"... Invece una assoluta delusione.!! Questi sono solo dei TEORICI, non sanno un cavolo della vita reale, non sanno cosa significa vivere con quattro soldi al mese, non conoscono il disagio di chi ha famiglia e va in cassa integrazione, non conoscono la tragedia di chi non ha lavoro e soldi per la famiglia..!! Questi sono gente che non ha capito niente continuano a affrontare la crisi come fosse finanziaria, deprimendo la nostra economia con più tasse. QUESTA E' UNA CRISI INDUSTRIALE..!! Basta andare nei supermercati, nei centri commerciali, nei negozi di abbigliamento, elettrodomestici, etc.. Guardare le etichette e vedere che una enormità di prodotti provengono dall'estero Cina, India, Argentina, Brasile, Corea.. etc.. Anche i nostri marchi ormai producono all'Est.. proprio in quei paesi che stanno galoppando economicamente..!! Ma possibile che queste "Menti eccelse" non l'abbiano capito?.. INCENTIVATE LE AZIENDE CHE PRODUCONO IN ITALIA, INCENTIVATE CHI VUOLE PRODURRE IN ITALIA, DETASSATE QUANTO PIU POSSIBILE LE INDUSTRIE ITALIANE, L'AGRICOLTURA, GLI ALLEVAMENTI, LA PASTORIZIA..!!! CHI CONTINUA A PRODURRE IN ITALIA E' UN EROE CON LE TASSE E LA BUROCRAZIA CHE LO UCCIDONO. DISINCENTIVATE LE IMPORTAZIONI, SMETTETE LE ROTTAMAZIONI (L'80% VA AD INCENTIVARE PRODOTTI ESTERI) FERMATE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI DELL'AGRICOLTURA CHE IN ITALIA SIAMO COSTRETTI A BUTTARE VIA ( MI VERGOGNO DI VEDERE LIMONI, ARANCE, AGRUMI IN GENERE IMPORTATI DA PAESI DELL'ALTRO EMISFERO) SOLO PER IL PROFITTO DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE. NEL SETTORE GIOCATTOLI SIAMO TOTALMENTE IN MANO AI CINESI.!!!! MA DOVE VIVONO I NOSTRI POLITICI.? LI PAGHIAMO CIFRE FOLLI, MA IL LORO LAVORO VALE NULLA..!! QUESTI NON CONOSCONO NIENTE DELL'ECONOMIA, DELLA REALTA' AGRICOLA, INDUSTRIALE, COMMERCIALE E DELLA VITA REALE DELLA NAZIONE..!!! SONO TUTTI DA CACCIARE..!!! CI HANNO DERUBATO SIA ECONOMICAMENTE CHE SOCIALMENTE.!! LA CORTE DEI CONTI HA STIMATO 60 MILIARDI L'ANNO DI SOLDI RUBATI CON LA CORRUZIONE..!!
    DOBBIAMO FARE QUALCOSA DI DRASTICO.. RIBELLARCI E LIBERARCI DI QUESTA GENTE PARASSITA..!!

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da rovillani Visualizza Messaggio
    Mi associo con l'amico che ha inventato il nuovo vocabolo.. Stagflazione.. In verità avevo piena e generosa fiducia in questo governo "tecnico"... Invece una assoluta delusione.!! Questi sono solo dei TEORICI, non sanno un cavolo della vita reale, non sanno cosa significa vivere con quattro soldi al mese, non conoscono il disagio di chi ha famiglia e va in cassa integrazione, non conoscono la tragedia di chi non ha lavoro e soldi per la famiglia..!! Questi sono gente che non ha capito niente continuano a affrontare la crisi come fosse finanziaria, deprimendo la nostra economia con più tasse. QUESTA E' UNA CRISI INDUSTRIALE..!! Basta andare nei supermercati, nei centri commerciali, nei negozi di abbigliamento, elettrodomestici, etc.. Guardare le etichette e vedere che una enormità di prodotti provengono dall'estero Cina, India, Argentina, Brasile, Corea.. etc.. Anche i nostri marchi ormai producono all'Est.. proprio in quei paesi che stanno galoppando economicamente..!! Ma possibile che queste "Menti eccelse" non l'abbiano capito?.. INCENTIVATE LE AZIENDE CHE PRODUCONO IN ITALIA, INCENTIVATE CHI VUOLE PRODURRE IN ITALIA, DETASSATE QUANTO PIU POSSIBILE LE INDUSTRIE ITALIANE, L'AGRICOLTURA, GLI ALLEVAMENTI, LA PASTORIZIA..!!! CHI CONTINUA A PRODURRE IN ITALIA E' UN EROE CON LE TASSE E LA BUROCRAZIA CHE LO UCCIDONO. DISINCENTIVATE LE IMPORTAZIONI, SMETTETE LE ROTTAMAZIONI (L'80% VA AD INCENTIVARE PRODOTTI ESTERI) FERMATE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI DELL'AGRICOLTURA CHE IN ITALIA SIAMO COSTRETTI A BUTTARE VIA ( MI VERGOGNO DI VEDERE LIMONI, ARANCE, AGRUMI IN GENERE IMPORTATI DA PAESI DELL'ALTRO EMISFERO) SOLO PER IL PROFITTO DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE. NEL SETTORE GIOCATTOLI SIAMO TOTALMENTE IN MANO AI CINESI.!!!! MA DOVE VIVONO I NOSTRI POLITICI.? LI PAGHIAMO CIFRE FOLLI, MA IL LORO LAVORO VALE NULLA..!! QUESTI NON CONOSCONO NIENTE DELL'ECONOMIA, DELLA REALTA' AGRICOLA, INDUSTRIALE, COMMERCIALE E DELLA VITA REALE DELLA NAZIONE..!!! SONO TUTTI DA CACCIARE..!!! CI HANNO DERUBATO SIA ECONOMICAMENTE CHE SOCIALMENTE.!! LA CORTE DEI CONTI HA STIMATO 60 MILIARDI L'ANNO DI SOLDI RUBATI CON LA CORRUZIONE..!!
    DOBBIAMO FARE QUALCOSA DI DRASTICO.. RIBELLARCI E LIBERARCI DI QUESTA GENTE PARASSITA..!!
    Purtroppo il sistema è avviato in questo senso. Possiamo forse utilizzare per i nostri mercati ortofrutticoli i ns prodotti ma non possiamo tornare a produrre giocattoli in Italia. Il costo del lavoro ma anche solo il trasporto è troppo costoso. Bisogna fare in modo che la piccola azienda italiana si specializzi sempre più con prodotti ad alto contenuto tecnologico o di grande innovazione. Siamo da sempre un popolo di inventori e di ottime menti.
    Anche detasssare è impossibile con un debito pubblico così alto non esistono fondi da destinare in nessun campo.

  5. #5
    Per Aver 76,
    L'economia si divide in 3 fasce principali: Primario, secondario e terziario.. Il secondario ovvero industria produttiva sta fuggendo dall'Italia, mentre stiamo bruciando risorse immense in cassa integrazione e sostegni vari e tu dici che non ci sono risorse..!! COME DARE AD UN MORIBONDO LE MEDICINE PER PROLUNGARNE L'AGONIA!
    E' pura fantasia dire siamo un popolo di inventori e ottime menti..
    Ma se anche questi fuggono dall'Italia.! siamo all'ultimo posto in Europa per la ricerca.. mi sembra che tu auspichi di vincere al superenalotto per risolvere la crisi.. Dilapidiamo una montagna di soldi per le rottamazioni, senza renderci conto che la produzione che incentiviamo è per l'80% estera.. e tu dici non ci sono risorse..!
    Le importazioni si possono penalizzare in mille modi, le aziende si possono fare produrre in Italia con una chiara politica di incentivazioni, forse che gli altri stati non stanno facendo questo per attirare Industrie nel loro territorio?
    Il settore Primario, ovvero agricoltura e pastorizia reggono a stento (escluso le produzioni ad alto valore aggiunto) gli agricoltori lasciano le produzioni perchè antieconomiche, i pastori e gli allevatori traggono dal latte e dalla macellazione meno dei costi. E tu dici che questo è il sistema.!
    Ma stiamo scherzando? un sistema che ci distrugge si cambia..!!!
    Le risorse vanno utilizzate non per arginare il malessere economico, ma per rinnovarlo e rivitalizzarlo e riavviare un circolo virtuso positivo.
    ALTRO CHE IL SISTEMA E' AVVIATO IN QUESTO SENSO..!!!!
    PROVIAMO A ESAMINARE I PROGETTI DI OBAMA, SONO PUNTATI AL FUTURO PROIETTATI ALLE POSITIVITA'.....
    NOI STIAMO PUNTANDO AD UN FUTURO DI MALESSERE E DI POVERTA' ASSOLUTA.. CON GOVERNANTI DA 10MILIONI DI REDDITO ANNUO..!
    QUANTO 1.000 OPERAI.. MILLE OPERAI... CI RENDIAMO CONTO DI COSA SIGNIFICA?
    CHE VUOI CHE GLIENE FREGHI DI MILIONI DI CITTADINI IN MISERIA.. LORO SONO IN UN'ALTRO PIANETA..!!
    I POLITICI (conclusione della Corte dei Conti) sottraggono al paese 60miliardi l'anno di CORRUZIONE..!! E TU DICI CHE NON CI SONO RISORSE..!
    MA PER CARITA' I PROBLEMI HANNO SOLUZIONI MOLTEPLICI, BISOGNA CREDERCI E PERSEGUIRE OBIETTIVI POSITIVI DI CRESCITA, AUTOMATICAMENTE I PROBLEMI SI RISOLVONO, LE AZIENDE NON FUGGONO PIU', TUTTO IL SISTEMA SI RIATTIVA E IL LAVORO RITORNA PER TUTTI.
    Rosario

  6. #6
    Non ho detto che in assoluto non ci sono risorse.
    Ho detto che ci sono ma bisogna essere in grado di utilizzarle nel modo corretto.

    Scriverò una cosa demoagogica ma se invece di 1000 parlamentari e carrozzoni a seguito avessimo
    200 parlamentari, salterebbero furi i denari per abbassare le tasse e evitare stagflazione (COME DA TITOLO).

    Il problema di cambiare è che siamo inseriti in un sistema europeo che non lo permette (vedi Grecia).

    Negli anni 70 per uscire dalla crisi economica si facevano grandi opere pubbliche (scuole, ospedali etc) si assumevano nuovi diependenti pubblici e con gli stipendi di questi si immetteva moneta e si generava benessere generalizzato sulle famiglie.
    Per assenza di risorse questo non si può fare.

    Negli anni 70 un italiano entrava come operaio in Fiat ed era il miglior lavoro del mondo. Oggi pochi italiani
    voglio andare in fabbrica a lavorare (me compreso) e diamo lavoro ad stranieri che spediscono il proprio stipendio all'estero
    invece di usarlo me immettere nuova moneta nel mercato.
    Questo erode le risorse disponibili del paese.

    Finisco dopo ciao

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •