Notizie Notizie Italia Terremoto Juventus: si dimette il cda. Lascia Andrea Agnelli, Gianluca Ferrero nuovo Presidente

Terremoto Juventus: si dimette il cda. Lascia Andrea Agnelli, Gianluca Ferrero nuovo Presidente

Terremoto in casa Juventus.  Il cda del club bianconero si è dimesso in blocco, dal presidente Adrea Agnelli il vicepresidente Nedved e l’amministratore delegato Arrivabene. In totale sono dieci i membri del Consiglio di Amministrazione della Juventus che hanno rassegnato le proprie dimissioni.

Juventus: cda si dimette in blocco. Ecco perchè

La motivazione, secondo quanto è stato spiegato in un comunicato, era la necessità di recepire i rilievi fatti dalla Consob legati all’ultimo bilancio, quello del 2021-22. La Juventus aveva annunciato di aver riscritto i bilanci sulla base delle contestazioni dell’organismo di vigilanza, continuando però a ritenere errati i rilievi sia della Consob sia della Procura di Torino sulla stesura dei bilanci degli ultimi anni.

“Il Cda della Juventus — si legge nel comunicato —ha nuovamente esaminato le contestazioni della Procura di Torino”, rilevando che “si tratta di elementi di valutazione suscettibili di differenti interpretazioni e ha considerato i possibili trattamenti alternativi”.

Agnelli ha salutato i dipendenti con una lettera in cui rivendica “i risultati straordinari”, tra cui cita lo Stadium, i 9 scudetti consecutivi mentre tra i rimpianti invece ci sono le finali di Champions. “Stiamo affrontando un momento delicato societariamente — spiega Agnelli nella lettera — e la compattezza è venuta meno. Meglio lasciare tutti insieme dando la possibilità a una nuova formazione di ribaltare la partita. Siamo abituati per storia e Dna a vincere. La nostra consapevolezza sarà la loro sfida: essere all’altezza della storia della Juventus. Io continuerò a immaginare e a lavorare per un calcio migliore”.

Andrea Agnelli: chi è

Presidente della Juventus Football Club S.p.A. dal 19 maggio 2010, e Presidente di Lamse S.p.A., holding di partecipazioni di cui è socio fondatore dal 2007, Andrea Agnelli è nato a nato a Torino nel 1975 e si è formato accademicamente a Oxford, St. Clare’s International College, e a Milano, Università Commerciale Luigi Bocconi. Durante il periodo universitario ha maturato esperienze lavorative sia in Italia sia all’estero: all’Iveco-Ford di Londra; in Piaggio a Milano; all’Auchan Ipermercati di Lille; alla Schroeder Salomon Smith Barney di Londra ed infine alla Juventus Football Club S.p.A. a Torino. È entrato nel Consiglio di Amministrazione dell’IFI S.p.A. (oggi Exor N.V.) il 25 maggio 2006 e poi nell’aprile 2021 assume la carica di Vicepresidente della Super League, di cui Juventus è membro fondatore.

Scanavino nuovo dg, Ferrero presidente

Il comunicato stampa della Juve ha indicato anche un nuovo direttore generale, Maurizio Scanavino, per rafforzare il management del club. Scanavino è attuale amministratore delegato e direttore generale del gruppo editoriale Gedi. “Consigliere d’impresa, sindaco, membro di consigli e comitati di numerose società, Ferrero ha maturato una significativa esperienza e le necessarie competenze tecniche, nonché una genuina passione per la società bianconera, che lo rendono la persona più qualificata per ricoprire questo ruolo”, rimarca una nota della holding che controlla la maggioranza del capitale del club torinese.

Intanto Exor, la società d’investimento della famiglia Agnelli-Elkann proprietaria della Juventus, ha reso noto che il commercialista Gianluca Ferrero sarà il nuovo presidente del club in sostituzione di Andrea Agnelli. Ferrero verrà nominato ufficialmente presidente durante l’assemblea degli azionisti in programma il 18 gennaio 2023.

59 anni, vicepresidente del consiglio d’amministrazione della Banca del Piemonte e presiede i collegi sindacali di diverse importanti società, tra cui Fincantieri, Lavazza e GEDI.

In borsa il titolo della Juve segna dopo apertura una flessione del 6% dopo il calo a -9% a seguito delle  dimissioni del cda.