Notizie Notizie Mondo “Mai visto nulla di simile”. Il nuovo ceo di FTX illustra il caos totale della gestione SBF

“Mai visto nulla di simile”. Il nuovo ceo di FTX illustra il caos totale della gestione SBF

L’avvocato, John Jay Ray che ha gestito alcuni dei più grandi fallimenti aziendali della storia, e attuale amministratore delegato dell’exchange di criptovalute FTX, ha descritto la gestione della borsa di criptovalute “una cosa mai vista in quaranta anni di esperienza.”

In una dichiarazione in tribunale, ha scritto che la disfunzione aziendale dell’exchange di crypto era la peggiore che avesse mai visto nella sua lunga carriera nel settore delle ristrutturazioni.

Ray, che ha aiutato Enron a superare il fallimento, non ha usato mezzi termini sullo stato dell’azienda o sul comportamento dell’ex gruppo dirigenziale, descrivendolo come uno dei peggiori esempi di controllo aziendale che avesse mai incontrato. È stata un’osservazione schiacciante da parte di qualcuno che ha 40 anni di esperienza legale e di ristrutturazione.

Nella dichiarazione, Ray ha descritto un sorprendente livello di disordine e “un completo fallimento del controllo aziendale“, compreso un dipartimento delle risorse umane così disorganizzato che il suo team non è stato in grado di preparare un elenco completo dei dipendenti.

Ray ha affermato di avere preoccupazioni “sostanziali” sulle posizioni finanziarie che FTX ha presentando alla corte. L’implosione della borsa di criptovalute ha rivelato un enorme buco nei bilanci aziendali, ma fino a quando l’analisi blockchain e la contabilità non saranno completate, Ray ha affermato che non era “appropriato che le parti interessate o la Corte si affidassero” ai numeri presentati.

Sam Bankman-Fried usava fondi aziendali per acquistare case e altri oggetti personali per i dipendenti

I fondi aziendali sono stati utilizzati per acquistare case e altri oggetti personali per dipendenti e consulenti senza un’adeguata documentazione, afferma Ray nella dichiarazione, con richieste di pagamento approvate dagli “emoji personalizzati” dei supervisori.

FTX non disponeva di registrazioni durature delle decisioni aziendali, in parte perché Sam Bankman-Fried, il fondatore ed ex Ceo, si era affidato a piattaforme di comunicazione impostate per eliminare automaticamente i messaggi dopo poco tempo e aveva incoraggiato i dipendenti a utilizzare le stesse applicazioni. “Dalla compromessa integrità dei sistemi alla supervisione normativa difettosa all’estero, alla concentrazione del controllo nelle mani di un gruppo molto piccolo di individui inesperti, non sofisticati e potenzialmente compromessi, questa situazione non ha precedenti”, ha concluso Ray.

Alameda, Pratiche di gestione inaccettabili

Alameda Research, la società segreta che faceva parte dell’impero di Bankman-Fried, ha eseguito operazioni per FTX insieme ad altri trader istituzionali e individuali. Le due società erano più vicine di quanto riconosciuto pubblicamente, tuttavia, alla luce della dichiarazione di Ray secondo cui Alameda era segretamente esentata da “alcuni aspetti” del protocollo di auto-liquidazione di FTX.

Non è perfettamente chiaro a quali aspetti facesse riferimento Ray. Di solito, nel trading di criptovalute, la liquidazione è molto simile a un margin call, in cui una posizione con leva viene chiusa dall’exchange a causa di un drastico cambiamento nel prezzo dell’asset sottostante.