Notizie Notizie Italia Leonardo sale in Borsa con nuovo contratto in Canada, analisti consigliano l’acquisto del titolo

Leonardo sale in Borsa con nuovo contratto in Canada, analisti consigliano l’acquisto del titolo

Mattinata tonica per le azioni Leonardo, in progresso dell’1,16% a 8,0 euro, con una delle migliori performance tra le società del Ftse Mib (flat). Gli acquisti seguono l’aggiudicazione di una commessa del valore di 1 miliardo di dollari canadesi (690 milioni di euro) per il programma di ammodernamento ed espansione della flotta di elicotteri AW101/CH-149 SAR (Search and Rescue) “Cormorant” del governo canadese.

Sale a 16 aeromobili la flotta di Cormorant del Canada

L’accordo tra Leonardo U.K. – Yeovile e il Dipartimento della Difesa Nazionale Canadese include l’ammodernamento dei 13 elicotteri Cormorant attualmente in servizio, impiegati per la ricerca e il soccorso. Inoltre, verranno aggiunte tre ulteriori unità, che espanderanno la flotta a un totale di 16 aeromobili.

Il contratto accrescerà le prestazioni dei sistemi e delle tecnologie degli elicotteri, assicurerà la conformità alle più recenti e future regolamentazioni dello spazio aereo, estenderà l’operatività della flotta fino al 2042 ed oltre e consentirà il ritorno degli elicotteri Cormorant alla base operativa principale di Trenton.

Capacità operativa in linea con i top del settore per i nuovi elicotteri

Dopo 20 anni di onorato servizio operativo, la flotta di CH-149 Cormorant beneficerà di un progetto di ammodernamento proposto dal Team Cormorant, una partnership tra Leonardo ed il suo principale subcontractor canadese IMP Aerospace and Defence, insieme a GE Canada e Collins Aerospace Canada.

La maggior parte delle attività del programma di ammodernamento (denominato CMLU – Cormorant MidLife Upgrade) saranno svolte in Canada, principalmente presso IMP.

Il programma di ammodernamento porterà la flotta di elicotteri AW101/CH-149 SAR “Cormorant” del Canada ai più elevati standard di capacità operativa, gli stessi che caratterizzano gli AW101 SAR norvegesi, in assoluto i migliori elicotteri per ricerca e soccorso al mondo.

Il programma includerà: avionica di ultima generazione, un nuovo cockpit digitale, motori più potenti, comunicazioni wireless in cabina, l’ultimo standard di sensori per ricerca e soccorso tra i quali un sistema elettro-ottico ed uno per la localizzazione di telefoni cellulari. Tali capacità consentiranno di ridurre il tempo necessario alla ricerca e aumentare la capacità di soccorso.

L’Ad Profumo: “Cormorant ideale per il Governo Canadese”

Particolarmente soddisfatto dell’accordo l’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, che ha dichiarato:

“Siamo orgogliosi di essere alla guida, insieme ai partner del Team Cormorant, dell’ammodernamento della flotta di elicotteri AW101/CH149 SAR “Cormorant”, come annunciato dal governo canadese. Il Cormorant è l’elicottero ideale per il Governo Canadese, in grado di soddisfare i requisiti delle proprie Forze Armate, con importanti ritorni per l’industria canadese e i migliori vantaggi economici per i cittadini”.

A lui si è aggiunto Gian Piero Cutillo, Managing Director di Leonardo Helicopters:

“La flotta di elicotteri AW101/CH-149 “Cormorant” fornirà alla forza aerea canadese capacità di ricerca e soccorso solide e tecnologicamente avanzate, per operare in qualsiasi condizione meteo su tutto il territorio canadese. Il programma di ammodernamento, attraverso il Team Cormorant, ridurrà i costi di gestione della flotta e allo stesso tempo ne aumenterà ulteriormente l’affidabilità, le capacità e la sicurezza, a vantaggio dei cittadini canadesi”.

Equita Sim conferma Buy e tp a 15 euro

Giudizio positivo sul nuovo contratto da parte di Equita Sim, che conferma il giudizio Buy su Leonardo e il target price di 15,0 euro sul titolo. Valutazione che implica un upside potenziale dell’89,5% rispetto al prezzo di chiusura di ieri, pari a 7,91 euro.

Il programma di ammodernamento consentirà una transizione della flotta canadese di elicotteri SAR AW101/CH-149 “Cormorant” verso i migliori standard del settore per quanto riguarda la ricerca e il soccorso. Una notizia “non scontata e nemmeno prevista”, secondo Equita.

Oltre 220 elicotteri AW101 sono stati finora ordinati da clienti in tutto il mondo per svolgere numerose missioni, tra cui SAR, combat SAR, recupero di personale, operazioni speciali, utility, trasporto truppe e tattico, operazioni antinave e di contrasto a minacce sottomarine, pattugliamento, sminamento. La flotta globale ha superato le 500.000 ore di volo in operazioni che si sono svolte in svariate aree geografiche, dall’Artico all’Antartide.

“Per quanto ne sappiamo – precisano gli analisti della Sim milanese – tre/quattro anni fa Leonardo aveva già proposto al Canada di aggiornare la sua flotta di CH-149, ma il cliente aveva rifiutato l’offerta a causa del costo ritenuto allora eccessivo. Ora sembra che il cliente abbia accettato di procedere con il programma; il contratto può portare buoni margini e peserà all’incirca per il 4,3% sul nuovo target di acquisizione ordini di Leonardo per il 2022, fissato dalla società a oltre 16 miliardi di euro”.

Titolo a +27% ytd, gli analisti consigliano l’acquisto

Le azioni Leonardo evidenziano da inizio anno una performance positiva, con un progresso del 27% rispetto al -13% dell’indice Ftse Mib.

Il titolo ha beneficiato di una forte accelerazione a seguito dello scoppio della guerra in Ucraina, che ha acceso i riflettori sul settore della Difesa. A giugno le quotazioni hanno toccato un massimo relativo a 10,74 euro, per poi scendere in area 7,0 euro intorno a metà ottobre. Valore toccato nuovamente dopo i risultati del terzo trimestre, in seguito a una breve risalita, dopodiché il titolo si è riavvicinato agli 8,0 euro, soglia toccata nuovamente con la performance odierna.

La panoramica dei giudizi raccolti da Bloomberg evidenzia una netta prevalenza di raccomandazioni positive sul titolo, con 16 Buy, 1 Hold e 1 solo Sell. Il target price medio, calcolato sulla base dei 15 prezzi obiettivo più aggiornati, è pari a 11,96 euro.