Quotazioni

Caricamento in corso...
add page add page

Quotazioni Lyxor Ftse Europe Min Variance Ucits Etf

Opzioni avanzate
Lyxor Ftse Europe Min Variance Ucits Etf

Quotazioni Lyxor Ftse Europe Min Variance Ucits Etf

  • Ultimo Prezzo
  •  0,0000
  • Variazione %
  • 0,00%
  • Prezzo Denaro
  • 0,0000
  • Prezzo Lettera
  • 0,0000
  • Prezzo di apertura
  •  0,0000
  • Min giornata
  • 0,0000
  • Max giornata
  • 0,0000
  • Prezzo ufficiale
  •  109,3000- 2017/11/13
  • Fase di mercato
  •  CHI
  • Q.tà Denaro
  • 0
  • Q.tà Lettera
  • 0
  • Volume scambiato
  • 0
  • Variazione punti
  •  n.d.
  • Numero scambi
  • 0
  • Vol. scamb. media gg
  •  20
  • Controval. scambiato €
  •  0

Informazioni sul titolo

  • Mercato
  • ETF Plus
  • Segmento
  • ETF-ETC
  • ISIN
  • LU1237527160
  • Simbolo
  • MVAE
  • Benchmark
  • Ftse Developed Europe Minimum Variance Net Index
  • Nota Benchmark
  • Azionario Area Europa
  • Divisa Emissione
  • EUR
  • Emittente
  • Multi Units Luxembourg
  • Obblighi quotazioni
  • 900
  • Obblighi di quotazione (Max Spread)
  • 2,500
  • Commissioni Gestione
  • 0,2
  • Lotto
  • 1

Scheda tecnica Lyxor Ftse Europe Min Variance Ucits Etf

Descrizione
Il Lyxor FTSE Developed Europe Minimum Variance Index UCITS ETF ha come obiettivo la replica di un indice comprendente azioni selezionate in base a criteri volti a minimizzare la volatilità complessiva dell'investimento. I dividendi vengono capitalizzati nel fondo. La modalità di replica è quella sintetica.
Sintesi
Questo ETF consente di prendere posizione sulle maggiori società europee selezionate tra quelle che presentano minore volatilità.
Indice sottostante
Per essere inclusi nell’indice FTSE Developed Europe Minimum Variance Index i titoli devono essere di Paesi europei sviluppati secondo la classificazione di FTSE. Attualmente sono Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. La composizione dell'indice è rivista su base semestrale.
Strategia
Lo strumento si configura come una valida opportunità per investire su titoli europei. La strategia "minimum variance" permette di ridurre ulteriormente la rischiosità dell'investimento andando a selezionare le azioni che presentano minore volatilità e bassa correlazione tra loro.
Fattori di rischio
La dinamica dei tassi di interesse ha complessivamente una rilevanza contenuta, anche se l’investimento rimane senza dubbio favorito da politiche monetarie espansive. Per quanto riguarda il rischio cambio bisogna tenere conto della definizione dell’ETF in euro con la presenza però di società non appartamenti all'area euro, in particolare britanniche e svizzere.

Performance del titolo

  • 1 Mese
  • -0,84
  • 3 Mesi
  • 1,29
  • 6 Mesi
  • -2,19
  • 12 Mesi
  • N.D.
  • Max 52 week - Data
  • 112,05 - 06/06/2017
  • Min 52 week - Data
  • 101,80 - 27/02/2017

Ultime dal blog

  • Oggi, 00:39 - dream-theater

    TRENDS 2.0.47: toro ormai stanco oppure pronto alla ripartenza?

    Segnali molto interessanti dal mondo intermarket e dai mercati finanziari. Fase correttiva in corso ma con segnali che dal punto di vista operativo potrebbero essere illuminanti. Anche il nostro FTSEMIB

  • Ieri, 13:53 - dream-theater

    ALERT BANCHE ITALIANE: rischio Cipro all’orizzonte?

    Il FITD (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) coprirà ancora almeno il controvalore di 100.000 euro? E c’è il concreto rischio del congelamento dei conti correnti? La proposta della BCE

  • Ieri, 12:34 - dream-theater

    RECESSIONE USA: arriva, ma non adesso!

    Tra alti e bassi la borsa USA sta tenendo bene, come anche anticipato nell’analisi del COT Report pubblicata nei giorni scorsi. Molti lettori sono rimasti abbastanza “affascinati” dal comportamento