Quotazioni

Caricamento in corso...
add page add page

Quotazioni Amundi Etf Msci Pac Ex Jap Ucits Etf Dr

Opzioni avanzate
Amundi Etf Msci Pac Ex Jap Ucits Etf Dr

Quotazioni Amundi Etf Msci Pac Ex Jap Ucits Etf Dr

  • Ultimo Prezzo
  •  482,1900
  • Variazione %
  • -0,20%
  • Prezzo Denaro
  • 483,1800
  • Prezzo Lettera
  • 483,9500
  • Prezzo di apertura
  •  482,6200
  • Min giornata
  • 482,1900
  • Max giornata
  • 482,6200
  • Prezzo ufficiale
  •  481,3997- 2017/09/25
  • Fase di mercato
  •  NEG
  • Q.tà Denaro
  • 522
  • Q.tà Lettera
  • 117
  • Volume scambiato
  • 20
  • Variazione punti
  •  -0,95
  • Numero scambi
  • 2
  • Vol. scamb. media gg
  •  265
  • Controval. scambiato €
  •  9.000

Informazioni sul titolo

  • Mercato
  • ETF Plus
  • Segmento
  • ETF-ETC
  • ISIN
  • FR0010713669
  • Simbolo
  • CP9
  • Benchmark
  • Msci Pacific Ex Japan ($)
  • Nota Benchmark
  • Azionario Pacifico
  • Divisa Emissione
  • EUR
  • Emittente
  • Amundi Asset Management
  • Obblighi quotazioni
  • 300
  • Obblighi di quotazione (Max Spread)
  • 2,500
  • Commissioni Gestione
  • 0,45
  • Lotto
  • 1

Scheda tecnica Amundi Etf Msci Pac Ex Jap Ucits Etf Dr

Descrizione
Questo Etf replica l’andamento dell’indice sottostante Msci Ac Far East ex-Japan. E ideato per coloro che credono alle potenzialità di sviluppo delle società operanti nella regione asiatica, escludendo quelle giapponesi. Le società del Far East, grazie a tassi di crescita più elevati rispetto alle altre zone del globo, hanno rappresentato negli ultimi anni una forma di investimento allettante e il trend di crescita di queste economie continua attirare gli investimenti internazionali. E’ quindi indicato agli investitori evoluti, caratterizzati da una buona propensione al rischio, che intendano accedere all’investimento azionario nelle principali società dell’area asiatica. Resta inteso che, considerando il rischio di cambio ed il rilevante rischio paese delle aree soggette all’investimento, non è consigliabile investire su questo Etf l’intero capitale o una proporzione rilevante di un portafoglio finanziario, bensì risulta interessante da un punto di vista di diversificazione del proprio portafoglio.
x
Sintesi
Un Etf nato per consentire all’investitore di partecipare al rialzo degli indici dell’Estremo Oriente. Consente un investimento focalizzato a livello territoriale in una delle zone a più elevato sviluppo degli ultimi anni. Il rischio paese ed il rischio cambio suggeriscono di pesare correttamente l’investimento all’interno di un portafoglio azionario diversificato.
Indice sottostante
L’indice MSCI Far East ex-Japan è composto da circa 150 titoli di società dell’estremo Oriente, mercati emergenti e maturi, escluso il mercato nipponico. L’indice viene ribilanciato ogni tre mesi ed è composto esclusivamente da società che non subiscono restrizioni all’investimento. L’allocazione geografica vede un peso predominante di Corea del Sud, Cina e Taiwan. Pesi poco significativi spettano infine a Tailandia, Indonesia e Filippine.
Strategia
Questo Etf è indicato per chi voglia assumere una piena esposizione nel mercato dell’Estremo Oriente. Nel complesso lo strumento appare particolarmente indicato in presenza di aspettative di tassi di interesse calanti, a causa dell'elevato peso che al suo interno hanno la componente industriale e le società ad elevato indebitamento, come le compagnie telefoniche. Il peso dei titoli finanziari ed energetici mitiga solo parzialmente gli effetti negativi derivanti da un potenziale rialzo dei tassi di interesse. La presenza di una componente contenuta di titoli energetici fa si che l’Etf possa subire ripercussioni da un prolungato rialzo dei prezzi del petrolio. Rilevante anche il clima economico a livello mondiale: l’investimento in questo Etf risulterà più premiante in fasi di forte crescita a livello globale, soprattutto in rapporto alla domanda internazionale di beni industriali e di largo consumo.
Fattori di rischio
L'economia dei paesi del Far East mostra impetuosi segnali di cescita grazie alla domanda di beni industriali proveniente da Stati Uniti, Europa e in maniera sempre più rilevante dalla Cina. Tra i fattori di rischio più rilevanti segnaliamo il rischio paese ed il rischio di cambio. Questo ultimo appare particolarmente insidioso perché espone completamente l’investitore alla volatilità delle valute dei singoli paesi; la fluttuazione sui mercati valutari deve quindi essere correttamente monitorata in quanto potrebbe incidere in maniera significativa sul rendimento complessivo dell’Etf stesso.

Performance del titolo

  • 1 Mese
  • -0,11
  • 3 Mesi
  • -0,37
  • 6 Mesi
  • -2,44
  • 12 Mesi
  • 8,82
  • Max 52 week - Data
  • 513,25 - 12/04/2017
  • Min 52 week - Data
  • 461,62 - 02/01/2017

Ultime dal blog

  • Oggi, 15:31 - dream-theater

    DOLLAR INDEX: occhio al Punto G

    Sembra proprio che il Dollaro USA abbia voglia di rivincita. Ma andiamoci cauti, purtroppo le certezze in questo periodo sono veramente poche e può succedere tutto il contrario di

  • Oggi, 12:45 - galbuserafinanzaonline

    Spesometro in Tilt: Proroga fino al 5 Ottobre !

    La scadenza per presentare gli adempimenti fiscali per il cosiddetto Spesometro, fissata al 28 settembre, è stata spostata al 5 ottobre. Lo annuncia l'Agenzia delle Entrate, spiegando che saranno

  • Oggi, 10:27 - mazzalai

    LA MINA NASCOSTA DEI TARGET 2

    Ve lo ricordate Mario Draghi all'inizio dell'anno quando cercava di dimostrare che i saldi target 2, il pesante passivo del nostro Paese, non era imputabile ad una fuga di