Quotazioni

Caricamento in corso...

Glossario

Ichimoku

Ichimoku Kinko Hyo è un’espressione giapponese che significa "equilibrio grafico a colpo d'occhio". Si tratta di un indicatore tecnico utilizzato per definire i trend di mercato, i livelli di supporto e di resistenza. Il grafico Ichimoku Kinko Hyo è composto da cinque linee ed una nuvola.

Idem

Italian derivates Equity Market E’ il mercato a termine dei derivati azionari del mercato italiano

Immobilizzazioni

Immobili, impianti e qualsiasi altro tipo di capitale fisso o proprietà, utilizzati in un'attività economica, che non vengono consumati con l'uso o convertiti in moneta nel corso dell'esercizio

IMR

Indice del Mercato Ristretto

In the money

Si dice per le opzioni per le quali il prezzo del sottostante è più alto dello strike (per una call)= o più basso (per un put)

In The Money

Viene così definita un’opzione nel momento in cui il prezzo di mercato permette un guadagno rispetto a quello dell’opzione (o strike price).

iNAV

Acronimo di Indicative Net Asset Value, l'iNAV è il valore, teorico, del NAV calcolato in continuo durante le sedute di mercato. A fine giornata NAV e iNAV non coincidono poiché il NAV include anche la componente di liquidità del fondo e l’accumulo dei dividendi. NAV e iNAV sono uguali soltanto nel giorno dello stacco dei dividendi.

Income Bonds

Sono dei titoli obbligazionari non garantiti sui quali, cioè, l'interesse viene pagato dall'emittente solo se gli utili lo permettono. Inoltre, essi non obbligano l'azienda a pagare gli interessi eventualmente arretrati.

Income Stock

Azioni che offrono un alto tasso di dividendo.

Indicatore Economico

Grandezza numeraria elaborata con lo scopo di informare sull’andamento dell’economia.

Indice

Un indice mostra la media ponderata delle variazioni dei prezzi di un insieme di titoli nel periodo di riferimento

Indice COMIT

Uno dei tanti indici di Borsa che misura l'andamento delle quotazioni delle azioni presenti nel listino ufficiale

Indice dei prezzi al consumo

Termine usato per indicare la media di un paniere di beni di largo consumo sul quale si basano gli adeguamenti salariali a seguito di perdita di potere d'acquisto subita dalla moneta

Indice di Produttività

L'indice di produttività è dato dal rapporto tra il margine di intermediazione e i costi operativi.

Indice di sharpe

Misura l’affidabilità di un investimento finanziario in termini del maggiore rendimento coniugato con il minore rischio. Il metodo confronta l’investimento analizzato con quello tradizionale a rischio minimo (Bot). Più l’indice è elevato, più alto è il "valore aggiunto" del gestore finanziario

Indice di Sortino

Indice che misura il rapporto esistente tra il rendimento ottenuto in eccesso a quello atteso rispetto alla probabilità statistica di perdita.

Indice Finanziario

Un Indice Finanziario è un indicatore che registra le performance dei titoli che lo compongono nel corso di un determinato periodo di riferimento.

Indici borsistici

Indicatori che esprimono in forma sintetica l’andamento del mercato borsistico. In Italia sono Mib, Mib30, Mibrnc, Mibtel, Midex, Mif

Industria ciclica

Industria che risente in modo particolare degli alti e bassi del ciclo economico. In questa categoria rientrano presso che tutte le imprese che producono beni capitali

Inflazione

Con il termine inflazione si indica l’incremento dei prezzi di beni e servizi.

Information Ratio

L´information Ratio consente di valutare la capacità del gestore di sovraperformare il benchmark, in relazione al rischio assunto. E´ calcolato rapportando il differenziale di rendimento tra fondo e indice di riferimento, alla Tracking Error Volatility, che indica la volatilità dei rendimenti differenziali di un fondo rispetto ad un indice di riferimento.

Insider

Si dice di chi possiede informazioni fondamentali che possono influire sul prezzo di uno strumento finanziario e che non sono a disposizione del pubblico. L'attività di trading svolta da un insider è considerata illegale.

Insider Trading

Operazioni di trading effettuate da un insider.

Inter market analysis

Analisi dei collegamenti che legano strumenti diversi; per esempio, un cambio e un indice azionario, una commodity e una valuta e così via

Interesse

Remunerazione dovuta a fronte della disponibilità di una certa somma di denaro, espressa generalmente in termini di tasso percentuale annuo.

Interessi annuali

Indica il tasso di interesse corrisposto annualmente sul titolo.

Interessi attivi

Gli interessi attivi rappresentano un aggregato di bilancio dato dalla somma degli interessi su titoli a reddito fisso, degli interessi su crediti verso enti creditizi, degli interessi su crediti verso clientela e altri interessi attivi.

Interessi Netti

Rappresenta il saldo della gestione finanziaria che scaturisce dalla contrapposizione tra i proventi rivenienti dagli investimenti finanziari e gli oneri corrisposti a fronte dei prestiti ricevuti.

Interessi passivi

Gli interessi passivi rappresentano un aggregato di bilancio dato dalla somma di interessi su debito verso enti creditizi e altri interessi passivi.

Interest rate future

Strumento derivato, appartenente alla categoria dei financial futures, costituito da un contratto a termine, standardizzato, relativo ad un'operazione di acquisto/vendita di titoli a tasso fisso (Titoli di Stato, obbligazioni), in una data futura, ad un prezzo prefissato al momento della stipula del contratto

Interest Rate Swap

Contratto swap sui tassi di interesse.

Intermediario

Figura istituzionale che acquista e vende titoli in Borsa per conto di suoi clienti

Intersezione di due medie mobili

Un media mobile rappresenta il prezzo medio di un titolo ad una certa data. Tale media, che può essere semplice od esponenziale, è definita mobile perché al trascorrere del tempo si elimina l’ultimo valore della serie per inserire il nuovo dato, mentre il numero di dati elaborati rimane costante. L’intersezione di più medie mobili con diversi periodi di media può essere in grado di individuare alcuni segnali operativi. In pratica si sovrappongono i grafici di una media mobile di breve e di lungo periodo ricercando le intersezioni fra le curve come segnali operativi. Quando la corta taglia la lunga dal basso verso l'altro si genera un segnale di buy, simbolo che il titolo si è portato in una fase di forza rispetto al passato. Considerazioni rovesciate nel caso di taglio dall'alto verso il basso.

Intraday

Nel corso della stessa giornata.

Investable Weight Factor (IWF)

L’Investable Weight Factor (IWF) è una variabile utilizzata per la definizione dell’indice S&P/Mib ed esprime la capitalizzazione di borsa di un titolo pesata in base al criterio del flottante. L’IWF è pari a 100 meno la somma delle partecipazioni percentuali detenute dagli azionisti di una società che detengono almeno il 5% delle azioni in circolazione, ad eccezione degli OICR. Per una maggiore precisione i valori dell’IWF vengono arrotondati a quattro cifre decimali. L’IWF è rivisto quattro volte l’anno, a marzo, giugno, settembre e dicembre, ed i cambiamenti sono effettuati nel giorno successivo alla scadenza dei contratti derivati (primo lunedì dopo il terzo venerdì di marzo, giugno, settembre e dicembre). A seguito di operazioni sul capitale (fusioni, incremento del capitale) che comportino un cambiamento del numero di azioni superiore al 10% delle azioni già emesse, il nuovo numero di azioni sarà rettificato nell’indice alla conclusione del periodo dell’operazione sul capitale. Nel caso in cui il cambio del numero di azioni sia il risultato di un evento di mercato come un collocamento istituzionale o un buyback azionario attraverso bookbuilding, S&P potrebbe decidere di introdurre ugualmente le modifiche del numero di azioni che superino il 5%, anche se non raggiungessero la soglia del 10%. I cambiamenti all’IWF saranno aggiornati solo se maggiori del 10%. Nei casi in cui la modifica del flottante sia il risultato di un evento di mercato come un collocamento istituzionale o vendita attraverso bookbuilding o un’OPA parziale, S&P potrebbe decidere di implementare ugualmente le modifiche del flottante che superino il 5%, anche se non raggiungessero la soglia del 10%. Gli annunci infratrimestrali riguardanti il numero di azioni o gli IWF saranno sempre fatti alla chiusura del mercato di Borsa del martedì, ed effettivi dopo la chiusura delle contrattazioni del venerdì o all’apertura delle contrattazioni del lunedì.

Investimenti a beneficio assicurati

Investimenti a beneficio assicurati dei rami vita i quali ne sopportano il rischio e derivanti dalla gestione dei fondi pensione.

Investimento minimo Euro

Spesa corrispondente alla negoziazione del lotto minimo.

Investitori istituzionali

Sono investitori istituzionali quegli intermediari che investono un patrimonio per conto di altri soggetti. Fondi comuni di investimento, banche, società assicurative, fondi pensione sono i tipici esempi di investitori istituzionali.

Investment bank

Banca specializzata nel collocamento di titoli emessi dalla propria clientela. Al contrario della merchant bank, non svolge un ruolo di supporto implicando le proprie risorse nell’impresa del cliente

Investment grade

Grado d'investimento Per i titoli di reddito fisso, viene espresso con lettere che vanno dalla tripla A (AAA) alla tripla B (BBB), ove la tripla A indica il grado d'investimento più elevato e pertanto i titoli più sicuri

Ipercomprato

Si ha una situazione di ipercomprato quando la forte domanda per uno strumento finanziario innesca negli operatori l’attesa di correzione.

Ipervenduto

Si ha una situazione di ipervenduto quando le forti vendite che hanno colpito uno strumento finanziario innescano negli operatori l’attesa di un rimbalzo.

IPO

Initial Public Offerings Emissione pubblica iniziale La prima offerta di titoli azionari di una società al pubblico in generale

ISAE

Istituto di studi e analisi economica, istituito il 4 gennaio 1999 in seguito alla fusione di Isco e Ispe; effettua le indagini congiunturali precedentemente eseguite dall’Isco, utilizzando la stessa metodologia.

ISIN

International Securities Identification Numbering System. Si tratta di un codice che viene attribuito unicamente ai titoli, come definiti dalle norme ISO 6166. Tale codice consente di identificare in modo univoco presso tutti i paesi membri dell'International Organizational for Standardization (ISO) i titoli in circolazione alla data di partenza del progetto e quelli emessi successivamente. Il codice ISIN è un codice alfanumerico di 12 elementi, di cui i primi due identificano il paese di riferimento e i seguenti costituiscono il codice locale attribuito al titolo. La gestione dei codici ISIN è responsabilità delle NNAs (National Numbers Authorities). La funzione di codificazione per l'Italia è svolta dall'UIC (Ufficio Italiano Cambi).

Iso

Contratto di opzione su singoli titoli azionari quotati alla borsa italiana.

ISO ALFA

Individual Stock Option dove Alfa generalizza l’azione Opzioni su singoli titoli azionari. Sono contratti uniformi a termine con i quali una delle parti, dopo aver pagato il premio, acquista la facoltà di acquistare (opzione call) o vendere (opzione put) ad una determinata data un certo quantitativo delle attività (azioni...) a cui sono legati

ISP

Internet Service Provider Fornitore di accesso a Internet

Istituto monetario europeo (Ime)

È stato costituito il l~ gennaio 1994, con l’avvio della seconda delle tre fasi della UEM, ed è stato posto in liquidazione il 1° giugno 1998 secondo quanto previsto dal Trattato di Maastricht. I compiti principali dell’istituto erano: la predisposizione del quadro regolamentare, organizzativo e logistico necessario per l’attuazione della fase finale, caratterizzata da una moneta e una politica monetaria uniche; la promozione del coordinamento delle politiche monetarie degli Stati membri; il controllo del funzionamento dello SME. Nel giugno 1998 è stata istituita la Banca centrale europea, che è subentrata all’IME.

itolo sottile

Titoli quotati caratterizzati da bassi volumi di scambio e da basso flottante

Ultime dal blog

  • Oggi, 15:31 - dream-theater

    DOLLAR INDEX: occhio al Punto G

    Sembra proprio che il Dollaro USA abbia voglia di rivincita. Ma andiamoci cauti, purtroppo le certezze in questo periodo sono veramente poche e può succedere tutto il contrario di

  • Oggi, 17:37 - gianca60

    Setup e Angoli di Gann: FTSE MIB INDEX 27 Settembre 2017

    Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2017 Setup Mensile: ultimo Agosto (range 21329 / 22065 ) [ uscita

  • Oggi, 12:45 - galbuserafinanzaonline

    Spesometro in Tilt: Proroga fino al 5 Ottobre !

    La scadenza per presentare gli adempimenti fiscali per il cosiddetto Spesometro, fissata al 28 settembre, è stata spostata al 5 ottobre. Lo annuncia l'Agenzia delle Entrate, spiegando che saranno