Quotazioni

Caricamento in corso...
29/01/2019 17:58:55 Archivio analisi

STM: fase di stabilizzazione dopo la forte corsa

IL FATTO

STM ha chiuso il quarto trimestre 2018 con ricavi pari a 2,65 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 2,47 miliardi del corrispondente periodo del 2017 e oltre le attese degli analisti ferme a 2,64 miliardi. Ha battuto il consensus anche l’utile netto che nel periodo è salito da 308 a 418 milioni di dollari, contro stime ferme a 376 milioni. Solidi anche i numeri sull’intero 2018. I ricavi sono aumentati del 15,8% a 9,66 miliardi di dollari, mentre l’utile netto è cresciuto del 60,4% a 1,29 miliardi di dollari.

Meno positive le prospettive per l’inizio del 2019, dal momento che la guidance per il primo trimestre prevede ricavi per circa 2,1 miliardi di dollari come valore intermedio, in diminuzione di circa il 5,7% rispetto allo stesso trimestre del 2018 e in calo del 20,7% rispetto al trimestre precedente. La flessione, secondo STM, riflette l’impatto di dinamiche sfavorevoli rafforzate in alcuni dei mercati finali, sommate alla consueta stagionalità del business. Il riferimento è alla Brexit, ai dazi commerciali e alla domanda più debole da parte di alcuni clienti chiave, come Apple. Per il 2019 gli obiettivi principali del gruppo sono continuare a fare meglio del mercato di riferimento e proseguire con i programmi strategici in materia di tecnologie, attività di R&S e produzione. In quest’ottica, STM prevede di investire tra 1,2 e 1,3 miliardi di dollari in conto capitale.

Dei 17 analisti che seguono il titolo, 10 raccomandano buy, 5 hold e 2 sell. Il target price medio è pari a 16 euro, con un rendimento potenziale del 15%.

L'EFFETTO

Il mercato ha risposto molto bene ai conti del trimestre con un balzo di oltre il 10%.

Già dai primi di gennaio STM infatti aveva avviato un rally che gli ha permesso di guadagnare oltre il 30% in una ventina di giorni. In particolare, si sottolinea la rottura della resistenza statica a 12,14 euro e della trend line ribassista di medio periodo. Il titolo ora punta alle prime resistenze collocate a 15 e 15,913 euro. In caso di debolezza, sotto i 12,14 euro*, i successivi supporti sono posizionati a 11,547 e 10,90 euro.

SCENARIO LONG

Per ingressi long attendere il superamento di 14,43 euro. Stop loss a 13,5 euro, target a 15 e 15,913 euro.

SCENARIO SHORT

Apertura di posizioni short su discese sotto 12,4 euro, con stop loss posizionato a 14 euro. Target a 11,547 e 10,90 euro.

Lascia un commento


Ultime dal blog

  • Oggi, 08:04 - dream-theater

    RELAX TIME, aspettando la FED a fine mese

    Innanzitutto spero che tutti voi siate riusciti a regalarvi qualche giorno di relax e di serenità. Ormai corriamo ai 300 km/h dal mattino alla sera, non abbiamo nemmeno più

  • Oggi, 17:41 - gianca60

    Setup e Angoli di Gann: FTSE MIB INDEX 24 Aprile 2019

    FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup Mensile: ultimo Febbraio,Marzo (range 19267/ 21526 ) [ uscita rialzista ] prossimi Giugno,Luglio Setup Settimanale: ultimi:

  • Oggi, 11:45 - mazzalai

    PETROLIO: TRUMP IRAN BENZINA SUL FUOCO!

    23 Se prima della notizia dell'embargo totale nei confronti del petrolio dell'Iran c'era forse il 20% delle probabilità di un accordo con la Cina sulla guerra commerciale, ora le possibilità