22/02/2017 15:43:35 Archivio analisi

Astaldi, incremento backlog e deconsolidamento debito con nuova partnership

IL FATTO

Astaldi ha comunicato di aver avviato una partnership strategica con il fondo infrastrutturale strategico cileno Meridiam Latam Holdings, specializzato nella gestione di infrastrutture di trasporto e ospedali.

La concessione, prevede la realizzazione e successiva gestione ventennale di una struttura ospedaliera da 523 posti letto. Secondo il comunicato emesso dal gruppo romano, il deal comporta un investimento complessivo di 305 milioni di euro. L'opera, attualmente in fase di costruzione a cura della stessa Astaldi, sarà completata entro il 2018.

L'EFFETTO

L’investimento da 305 miliardi di euro verrà finanziato su base non recourse per 254 milioni da un pool di banche internazionali.

Gli effetti finanziari dell'operazione per Astaldi si traducono nel deconsolidamento di circa 100 milioni di debito non recourse in capo alla concessionaria SCMS e nell'incasso di 10 milioni per la quota ceduta, in linea con il valore di libro. 

In attesa di conoscere i risultati del 2016, la cui diffusione è in agenda il 14 marzo prossimo, ricordiamo che Astaldi ha chiuso i primi nove mesi del 2016 con 2,5 miliardi di euro di nuovi ordini, cifra che ha permesso di arrivare al 30 settembre dello scorso anno con un portafoglio ordini pari a 28,8 miliardi, di cui 18,8 miliardi di progetti in esecuzione.

Secondo le stime del management più del 90% dei ricavi attesi per il 2017 dovrebbe essere coperto de commesse già esistenti. 

Dal punto di vista tecnico il titolo ieri si è smarcato dalla soglia psicologica a 6 euro ed oggi ha aperto il confronto con la coriacea barriera collocata a 6,32 euro. Oltre questo livello il titolo andrebbe a chiudere il down gap lasciato in eredità dalla seduta del lontano 12 novembre 2015. 



Lascia un commento

Pagina precedente Torna su